Singapore, Copenaghen e Stoccolma
Le città più virtuose del globo

Qui si respira aria buona e la qualità di vita è migliore

Si parla tanto e spesso di sostenibilità ma vi siete mai chiesti quali siano le città più green nel mondo? Il Nord Europa è da sempre la parte più evoluta in questo senso, con Danimarca, Norvegia e Svezia che da molti anni ormai hanno deciso di investire sulle energie rinnovabili per assicurarsi un futuro più sostenibile e garantire ai cittadini una qualità di vita decisamente migliore. Ma la lista di città green è parecchio nutrita e allora ecco quella che comprende le cinque più “verdi” del mondo che vale la pena visitare. Partiamo da Singapore, altresì nota anche come Città Giardino: più del 20% dei suoi edifici sono considerati green, a dimostrazione che la città ha investito tantissimo in questa direzione. In particolare a Punggol è nato un quartiere realizzato totalmente a edilizia ecosostenibile. Insomma Singapore, con i suoi tanti investimenti, entra di diritto nella lista delle cinque città più green a livello mondiale. Segue Oslo, capitale della Norvegia, che ha già fissato i suoi obiettivi: entro il 2019 vuole diventare la prima città a bandire le auto dal centro e questo porterà alla realizzazione di ben sessanta chilometri di pista ciclabile che potrà essere utilizzata da tutti coloro che vorranno muoversi in bicicletta, quindi non inquinando. Da Oslo a Vancouver, in Canada. Bioedilizia all’avanguardia, riduzione dei rifiuti, acqua e aria pulita, contatto con la natura: con questi elementi Vancouver ha l’obiettivo di diventare la città verde per eccellenza entro il 2020 e il traguardo sembra davvero essere a portata di mano perché sono tantissimi gli investimenti fatti che porteranno i loro frutti. Tra le cinque città del mondo più green c’è anche Stoccolma, in Svezia, che tra aree verdi, la promozione di svariate attività ecologiche e la presenza di un modello come l’ecopark si guadagna il certificato di città eco-sostenibile. Infine Copenaghen, in Danimarca. Da molti anni ormai è il modello di riferimento per la green economy e non a caso qui la qualità di vita è davvero altissima. Oltre un milione di persone ogni giorno circolano in bicicletta, pochissime sono le auto in giro grazie soprattutto a un sistema di trasporti efficiente e a una edilizia sostenibile che funziona alla perfezione, garantendo la costruzione di edifici a basso impatto ambientale.
www.quotidiano.net


Da Cuneo a Verbania, da Trento a Parma: qualcosa si muove

Ecosistema Urbano 2016, l’ultimo rapporto realizzato da Legambiente in collaborazione con l’istituto di ricerca Ambiente Italia e la collaborazione editoriale del Sole 24 ore, giunto alla sua XXIII edizione, fotografa una Italia piuttosto statica quando si parla di sostenibilità. Ma qualcosa si muove e, pur con tante difficoltà e una lentezza a tratti imbarazzante, alcune città stanno muovendo i primi importanti passi nella direzione di un futuro più pulito. Tra le prime dieci migliori città troviamo capoluoghi al di sotto degli 80mila abitanti come Macerata, Verbania, Mantova, Belluno, Oristano, Cuneo, Savona ma anche tre centri di medie dimensioni ovvero Trento, Bolzano e Parma. Le ultime cinque sono invece Frosinone e quattro città meridionali: Palermo, Siracusa, Caserta e Vibo Valentia, fanalino di coda della classifica.