Aria condizionata

Digital Paper: Speciale Sicurezza

Con l’estate è in arrivo il gran caldo
Tutte le indicazioni per combatterlo

A rischio soprattutto le categorie degli anziani e dei bambini

Con l’inizio dell’estate, uno dei pericoli più presenti per la nostra salute (e in particolare per quella dei bambini e degli anziani) è legato al caldo eccessivo. è, quindi, sempre una buona idea ricordare le regole da seguire per abbassare i rischi di colpi di calore.
Lo stesso Ministero della Salute si impegna in campagne informative per cercare di ridurre al minimo il numero di incidenti dovuti al caldo. La prima regola è non uscire nelle ore più calde: durante le giornate in cui viene previsto un rischio maggiore, l’esposizione all’aria dovrebbe essere ridotta tra le 12 e le 18. Al contempo è fondamentale rendere l’ambiente domestico e di lavoro il migliore possibile per evitare il caldo senza per questo cadere negli eccessi opposti (ad esempio, con un uso smodato di aria condizionata).
è possibile schermare le finestre esposte a sud e sud-ovest in modo da ridurre il caldo.
L’aria condizionata deve essere utilizzata con accortezza: una temperatura tra 25-27oC con un basso tasso di umidità è sufficiente a garantire il benessere e non espone a bruschi sbalzi termici rispetto all’esterno.
Importante in ogni mese dell’anno ma soprattutto in quelli più caldi, la giusta idratazione. Bere molta acqua e mangiare frutta fresca sono due comportamenti che aiutano a contrastare gli effetti del caldo.
Naturalmente si tratta di un consiglio generale, che va modulato in base alla presenza di eventuali patologie per cui andrà direttamente contattato il proprio medico. Come gli esseri umani, anche gli animali avranno ancora più bisogno del solito di poter accedere ad acqua fresca nelle giornate di particolare caldo. Controllate sempre, in caso abbiate animaletti in casa, che possano disporre di acqua fresca in abbondanza.
Da ricordare, in ogni caso, che se bere molta acqua è in via generale un ottimo suggerimento da seguire, alcolici e bevande caffeina, andrebbero, di contro, evitati. Consigliabili anche pasti leggeri, che non appesantiscano l’organismo aumentandone ulteriormente il calore. E anche vestiti leggeri, comodi e preferibilmente di fibre naturali come lino o cotone.
All’aperto, poi, cappelli di colore chiaro sono utili per proteggere una parte delicata come la testa dai raggi eccessivi.
www.salute.gov.it


Auto: mai lasciare chiusi all’interno animali o bambini piccoli

Un luogo in cui è davvero molto importante prestare attenzione nelle giornate di caldo eccessivo è l’auto. L’abitacolo dell’automobile lasciata al sole, infatti, raggiunge temperature molto elevate.
è bene ricordare di non lasciare mai e in nessun caso a bordo nè bambini nè animali, nemmeno per brevi periodi. Occorre poi prendere una serie di precauzioni anche quando ci si pone alla guida dopo che l’abitacolo si è riscaldato poiché lasciato al sole. Per prima cosa, occorre far defluire il più possibile l’aria calda aprendo i finestrini. Una volta “smaltita” il più possibile sarà opportuno utilizzare il sistema di condizionamento là dove presente.
Da evitare, come in casa, gli eccessi: no a temperature “polari” o alle bocchette rivolte direttamente su conducente o passeggeri.

2018-06-06T14:10:38+00:00Argomento: CASA|Speciale |