Con la vasca free standing
la sala da bagno è alla moda

Protagonista / La vasca può essere installata al centro della stanza

Il bagno non è più solo una stanza di servizio, ma sta acquisendo sempre più una sua identità specifica e si sta ritagliando uno spazio importante all’interno della casa.
Le tendenze 2020 relative al bagno ricalcano quelle degli ultimi anni: un ambiente gradevole, funzionale e perfettamente integrato – dal punto di vista degli arredi – al resto dell’abitazione. Colori tenuti e rivestimenti eleganti, il bagno deve comunque conservare un aspetto sobrio. Vera protagonista del bagno è la vasca, tornata prepotentemente di moda negli ultimi anni. Grazie alla vasca, infatti, la sala da bagno diventa un’oasi di relax: uno spazio privato in cui immergersi per rilassarsi dopo una dura giornata di lavoro.
Se possibile e lo spazio lo permette, l’ideale è la vasca freestanding: ciò vuol dire che la vasca non necessita di supporti e rivestimenti, ma può essere posizionata ovunque, compatibilmente con gli scarichi e le tubature. Se si ha la possibilità è molto bello metterla al centro della sala da bagno.


La stanza del benessere

Materiali naturali e luci da spa

Secondo le tendenze del 2020 il bagno deve essere realizzato con materiali naturali per esaltare finiture. Inoltre tornano i rivestimenti come il marmo o la pietra in generale, mentre i materiali industriali che simulano consistenze naturali come il gres con effetto legno rimangono di gran moda dopo il boom degli ultimi anni.
Fondamentale è anche l’atmosfera. Ecco perché è preferibile un’illuminazione soffusa per ricreare un ambiente da spa.


Ecco i sanitari vintage
Il moderno da anni ’50

L’idea / Rivestimenti in pietra con decori eleganti, torna il mosaico neutro

Il bagno sta diventando sempre più un luogo importante della casa e dunque, così come accade per la cucina e per il salone, non può che essere all’ultima moda.
Tra le tendenze del 2020 gli interior design hanno dato grande spazio allo stile vintage: riproponendo in chiave moderna mobili e rubinetteria tipica degli anni ’50. Questo stile trova collocazione non solo nei pavimenti e nei rivestimenti, ma anche nelle linee di sanitari e nelle consolle da bagno. A riportare questa stanza nel passato ci sono le piastrelle dai disegni geometrici o dai decori eleganti, soluzioni ispirate alle tradizionali maioliche smaltate o al tipico terrazzo alla veneziana, piastrelle a mattoncini ed eleganti mosaici bagno. Il tuffo nel passato, però, è solo una sensazione: infatti, tutti questi complementi d’arredo (perché di questo si tratta) sono tutti rivisitati in chiave moderna.
Per quanto riguarda il box doccia è preferibile utilizzare vetri trasparenti che lasciano vedere le finiture del rivestimento, magari in un mosaico a contrasto o in pietra naturale.