Un aiuto qualificato per orientarsi
tra documentazioni e normative

Pratiche / Rivolgersi ad associazioni di categoria o a consulenti qualificati serve a rendere più agevole l’iter per la concessione del bonus ristrutturazioni

Come già detto, la possibilità di rifare casa praticamente a costo zero è decisamente allettante, e vale la pena di investire nel compito tempo e risorse, non solo economiche. Dal momento che il corpus dei documenti da presentare è decisamente voluminoso, è bene chiedere aiuto a consulenti esperti. Ciò in particolare nei casi in cui l’intervento venga eseguito dal singolo proprietario: in questo caso rivolgersi ad associazioni specializzate, per esempio centri di consulenza fiscale del territorio, può fare la differenza nell’orientarsi tra le pratiche. Se allora gli aspetti più tecnici e progettuali degli interventi da realizzare vengono in genere seguiti direttamente dalla ditta che si occupa dei lavori, per le incombenze amministrativo-contabili possono essere utili i CAAF di zona, molti dei quali hanno già allestito degli sportelli a tema Superbonus. Altre associazioni, per esempio CNA, hanno messo a punto dei servizi che forniscono consulenza a tutto tondo sui progetti da realizzare, coprendo tanto gli aspetti tecnici quanto quelli amministrativo-fiscali.


Edifici

Gli interventi sulle parti comuni

Nel caso in cui uno stesso intervento di ristrutturazione coinvolga più unità abitative, per esempio nel caso dell’isolamento termico della facciata di un condominio, la quota della detrazione spettante andrà distribuita tra i diversi beneficiari, ma l’istanza da presentare sarà tipicamente una sola. Sarà quindi compito dei diversi condomini accordarsi per portare avanti la pratica, rivolgendosi a un consulente o, idealmente, all’amministratore della struttura.
Va ricordato che nel caso di unità abitative considerate come indipendenti (per esempio complessi di villette con ingressi autonomi) sono ammessi a finanziamento interventi su un massimo di due unità abitative, mentre naturalmente tale limite non vale nel caso in cui le abitazioni siano parte della stessa struttura, come accade in un condominio.


Confabitare apre lo Sportello BONUS 110 %

Servizi / Professionisti ed esperti in un punto informativo qualificato

Il Superbonus sta diventando di grande interesse per tutti i cittadini in considerazione delle importanti agevolazioni fiscali previste dal decreto Rilancio che prevede l’aliquota del 110% di detrazione delle spese sostenute per gli interventi sul patrimonio edilizio. Per questo presso la sede di Confabitare in via Marconi 6/2, a Bologna, è stato attivato lo Sportello Superbonus, che ha lo scopo di fornire tutte le consulenze in materia tecnica fiscale e condominiale per coloro che si apprestano a eseguire una serie di lavori sul proprio immobile, o all’interno del proprio condominio. Sarà un punto di informazione qualificato con professionisti esperti nei vari settori che forniranno tutte le indicazioni, necessarie sugli adempimenti, la normativa, la modulistica, spesso molto complessa e difficilmente gestibile in autonomia. Tutte le pratiche richiedono sicuramente l’assistenza di professionisti esperti.
Confabitare mette quindi a disposizione di tutti i proprietari immobiliari l’esperienza dei suoi consulenti, che potranno, su appuntamento, fornire gratuitamente tutte le informazioni richieste.

Il servizio sarà svolto negli orari di ufficio, previa prenotazione, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00 dal lunedì al venerdì telefonando al numero 051/270 444.