Il paravento: un utile alleato per organizzare
al meglio gli spazi nella camera da letto

Idee / Cosa si può creare con un separè nella zona notte? Spazi privati come un mini spogliatoio, una zona beauty o un’area studio

Separè: una parola che evoca ambienti e ricordi del passato, legati al lusso e alle mode del secolo scorso. E se, in effetti, le nuove tendenze di design vogliono case in cui gli ambienti si susseguono senza porte, né muri, il cui risultato è senza dubbio una grande luminosità ma zero privacy, sappiate che sarà ugualmente trendy rimettere mano a un oggetto che sta tornando di gran moda perchè utile, versatile ed economico: il paravento. Per nascondere qualcosa (un leggero disordine, ad esempio!), schermare, separare zone o per creare giochi di luce e ombre, il separè è utilissimo complemento d’arredo in grado di connotare un ambiente. E’ sempre un’ottima soluzione per riorganizzare gli spazi in modo flessibile e non definitivo. Anche se scegliamo una soluzione fissa, sarà sempre semplice rimuoverla e tornare al punto di partenza. Di antica origine – nella Cina che lo trasmise al Giappone dove fu poi usato nell’arredamento di palazzi, templi e monasteri – il paravento nell’arredamento europeo è presente fin dall’epoca medievale con funzione di schermo, armonizzato con lo stile del mobilio. Assunse grande importanza decorativa a partire dal sec. XVIII, soprattutto in Francia quando i più celebri ebanisti crearono paraventi ricchissimi, laccati o finemente intarsiati e intagliati, talvolta rivestiti con stoffe preziose ricamate e intessute oppure incrostati di madreperla e pietre dure, secondo il gusto derivato dai modelli dell’Estremo Oriente. Cosa si può creare con un separè nella zona notte? Spazi privati come un mini spogliatoio, una zona beauty o un’area studio. Questi elementi divisori sono oggi concepiti e progettati in una miriade di possibilità: da quelli che richiamano il Giappone – e che rispettano l’origine Orientale del paravento – , alle soluzioni più nuove e intriganti come le pareti verdi, o ancora alle griglie in ottone ispirate all’Art Decò, per finire con quelle coloniali che riparano dalla luce diretta delle finestre. Non c’è che l’imbarazzo della scelta. Possono declinarsi in versione “grandi quadri”, stampe o testate per il letto ed offrono il grande vantaggio di poter essere aperti solo quando serve o di essere spostati con facilità. Modulari e componibili, sono le strutture divisorie più flessibili che ci siano tanto da trasformarsi persino in librerie bifacciali caratterizzate da giochi di pieni e vuoti. Soluzioni versatili per suddividere le aree con le più disparate linee. Da quelle essenziali, pulite e geometriche che ricordano lo stile zen si accostano soluzioni giocose e coloratissime.


Separè in legno o ferro?Scegliere il materiale giusto

Dubbi / Scelta ispirata dal gusto e dal budget a disposizione

I separé da interni possono essere di vario tipo e materiale ma se avete l’esigenza di utilizzarli in un ambiente arredato in stile moderno, sono quelli in ferro, con le loro linee verticali ben marcate, i più adatti. Perché preferire il ferro battuto al legno? Se questi ultimi offrono una maggiore leggerezza, che ne rende più facile lo spostamento, allo stesso tempo è però solo il ferro il materiale che può garantire una maggiore stabilità e durata nel corso del tempo. Inoltre il ferro battuto è molto elegante e permette di dare un tocco in più a ogni ambiente dove deciderai di posizionare il separé. Il paravento in ferro è un mobile vero e proprio. Infine, i separè in ferro possono essere di produzione industriale o artigianali: ovviamente, se i secondi hanno il vantaggio di offrire una maggiore personalizzazione del prodotto, di contro hanno un costo sicuramente più impegnativo. La scelta, quindi, sarà ispirata esclusivamente dal proprio gusto personale e dal budget a disposizione.


Grandi ritorni

Paglia di Vienna protagonista

Torna di moda la Paglia di Vienna, anche per la camera da notte. I punti di forza? Calore ed eleganza che la rendono una soluzione perfetta per esaltare varie tipologie di arredamento. Inoltre, è un materiale naturale che risulta resistente, per una scelta di grande impatto, estetico e funzionale.