Detrazione 110% valida anche per ascensori e montacarichi

Manovra 2021 / Sì al superbonus per l’abbattimento delle barriere architettoniche

La Legge di Bilancio 2021 inserisce, fra le spese detraibili, i costi finalizzati all’installazione di strumenti che, attraverso la comunicazione, la robotica e ogni altro mezzo di tecnologia più avanzata, favoriscono la mobilità interna ed esterna di persone con handicap grave riconosciuto dalla legge 104. Per chi ha una persona disabile in casa, infatti, risulta assolutamente fondamentale avere spazi in grado di soddisfare tutte le sue necessità di movimento.
E proprio perché spesso sono necessari dei lavori di ristrutturazione per i quali la legge riconosce degli sgravi fiscali, la legge di Bilancio 2021 ha introdotto la possibilità di richiedere il superbonus 110% anche per l’installazione di ascensori e montacarichi, nel rispetto ovviamente di determinate condizioni. Fino ad oggi, gli interventi volti all’eliminazione di barriere architettoniche erano inseriti dal legislatore tra quelli ammessi al bonus ristrutturazione.
Ora, invece, rientrano tra quelli ammessi al superbonus 110% – in quanto interventi “trainati”. C’è tempo fino al 30 giugno 2022 per approfittare delle agevolazioni fiscali e per la realizzazione degli interventi si può scegliere – anche in questo caso – tra cessione del credito e sconto in fattura.
© riproduzione riservatà


Approfondimento

Cosa si intende con l’espressione
“barriere architettoniche”

Si può considerare barriera architettonica un qualunque elemento costruttivo – scala, gradini, rampa troppo ripida – che non consente o limita lo spostamento di coloro che, per qualsiasi motivo, hanno una capacità motoria ridotta o impedita, in forma permanente o transitoria. è il D.M 236/89 a stabilire, per gli edifici e spazi privati, parametri tecnici e dimensionali da rispettare (ad esempio, dimensioni minime delle porte, caratteristiche di scale e rampe, dimensioni ascensori) per garantire accessibilità, visitabilità e adattabilità anche alle persone con disabilità.


Requisiti per fruire del bonus
Chi ne ha diritto e quando

Limiti / Compresi i lavori effettuati in favore di persone di età superiore a 65 anni

Abbiamo detto che dal 1 Gennaio fanno parte dei lavori trainati in riferimento al superbonus 110%, aventi per oggetto:
• ascensori e montacarichi;
• la realizzazione di ogni strumento che, attraverso la comunicazione, la robotica e ogni altro mezzo di tecnologia più avanzata, sia adatto a favorire la mobilità interna ed esterna all’abitazione per le persone portatrici di handicap in situazione di gravità, ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge n. 104 del 1992.
Oltre alle persone in situazione di grave disabilità riconosciuta ai sensi della legge 104, ne hanno diritto anche persone di età superiore a 65 anni. La condizione richiesta dalla norma per usufruire del bonus per gli ascensori riguarda la necessaria esecuzione congiunta con un intervento trainante, ovvero quegli interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali e inclinate, interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti anche su edifici unifamiliari o plurifamiliari, interventi di demolizione e ricostruzione di cui all’art. 3, primo comma, lett. d, D.P.R. 380/2001). L’intervento finalizzato all’eliminazione delle barriere architettoniche può beneficiare dell’aliquota IVA ridotta del 4%.