Bagno in stile Sol Levante: il trionfo del minimalismo

Toilette / Essenzialità, semplicità e linearità sono le parole d’ordine

Chi ama il Giappone e la sua cultura, non può perdere l’opportunità di arredare il proprio appartamento in stile “Sol levante”. Una delle stanze di casa che si presta di più ad accogliere la cultura orientale è senza alcun dubbio il bagno. Eleganza, semplicità e praticità la fanno da padroni. La parola d’ordine è minimalismo. Sì, perché nella “terra dei samurai”, la linearità degli arredi conta. Ridondanze e caos vengono messi all’angolo a favore di un ambiente quanto più possibile essenziale. Il bagno per i giapponesi rappresenta un luogo di relax e di cura della persona. Una vasca dalle geometrie sobrie al centro della stanza e un angolo doccia aperto sono ciò che ci vuole per il nostro bagno in stile nipponico. E non può certo mancare il washlet, il tecnologico water giapponese ormai conosciuto in tutto il mondo: esistono anche modelli dotati di sensore a infrarossi in grado di aprire il coperchio in modo automatico quando ci si ferma davanti) E non mancano water più sofisticati capaci di far partire musichette e di rilasciare profumi per nascondere odori sgradevoli.© riproduzione riservata


Tendenze

Tinte calde e lavello ovale

Una stanza in cui camminare a piedi nudi e rilassarsi. Ambienti in cui è facile trovare vasca e doccia vicini. Altro elemento immancabile per una stanza dal sapone nipponico è il lavabo dalla forma ovale o circolare. Niente spigoli per il catino, preferibilmente in bambù. Per le tinte meglio optare per il marrone e il bianco in grado di creare un’atmosfera accogliente.


Bambù e pietra: per un look dal ‘sapore’ orientale e chic

Idee / Addio alle porte: pannelli in legno e carta per far passare la luce

L’amore per la natura è il leitmotiv per chi vuole arredare il bagno di casa in stile giapponese. Legno e materiali naturali devono, dunque, avere la meglio in questa stanza in cui molto spesso alle porte si preferiscono dei pannelli shoji in legno e carta. In Giappone le vasche quadrate in legno vengono utilizzate per il rito dell’ofuro allo scopo di purificarsi e di cancellare ogni forma di stress. Occhio anche alla parete fissa per doccia che serve a dividere gli spazi del bagno, una delle caratteristiche più amate nella terra del Sol levante. E se da una parte l’angolo doccia aperto sembra mettere in comunicazione gli ambienti, dall’altra li divide. A completare il tutto un piatto doccia effetto pietra ed ultra slim. Tutti complementi che si contraddistinguono per eleganza e praticità. Per concludere ecco anche qualche dettaglio in bambù.