Poche semplici mosse per ricreare
a casa tua un salotto nordic style

Tutto il fascino del Nord per una zona giorno luminosa, accogliente e versatile

Non solo le orde vichinghe sono giunte dal Nord per conquistare l’Europa: oggi il design scandinavo è tra i più diffusi e imitati, grazie alla sua sobrietà, alle linee geometriche senza tempo e alla praticità che strizza l’occhio alla sostenibilità. Il segreto sta nelle atmosfere: bastano una manciata di accorgimenti per trasformare il proprio salotto in stile scandinavo. La prima regola d’oro è la scelta dei colori: nei paesi nordici la luce scarseggia, e per portarla tra le mura domestiche si dà via libera al bianco in tutte le sue sfumature, non solo sulle pareti e sugli infissi, ma anche sul pavimento, in legno dai toni chiari, dallo spazzolato fino ai laccati. Per divani e poltrone, dove alle fantasie geometriche si può alternare la tinta unita in nuances neutre o pastello, il tessile dev’essere naturale: materiali grezzi, pelli, lane e crochet rendono l’ambiente caldo e accogliente. E’ importante che le finestre siano ampie, con piccole zone relax e angoli di lettura, utilizzando tende leggere che non ostacolino la luce. Per i tavoli, grandi e piccoli, e in generale per le superfici, si alternano legno e materiali riflettenti come il vetro, con qualche piccolo dettaglio cromatico sui toni del nero per un contrasto che amplia lo sguardo. Imprescindibile per una zona giorno in stile nordico è il tocco green delle piante da appartamento, ma senza eccedere, per non venir meno all’arte della sottrazione. Ma semplicità non significa casualità: ogni minimo dettaglio, dal vaso di design ai tappeti, dai cuscini alle cornici, va scelto con cura, dando il giusto respiro a tutti gli elementi d’arredo.


INTERPRETAZIONI

Scopri il dondolo ispirato alla leggendaria
sedia di design di Charles & Ray Eames

La struttura della sedia Eames RAR del 1948, con seduta dai braccioli in polipropileno e base in acciaio cromato, incontra l’innovazione e si combina con gli scii in legno per un risultato sensazionale: una sedia a dondolo dalle linee moderne da usare attorno al tavolo o come poltrona.


GEOMETRIE

Il design di una scala a doppia salita per
una scaffalatura in stile norvegese

Linee spigolose e geometriche, design che s’ispira a oggetti d’uso comune e li reinventa, con risultati sorprendenti: lo stile scandinavo guarda una scala da lavoro a doppia salita e ci vede uno scaffale pieno di ripiani o perché no, una libreria pratica e chic, perfetta per il salotto.


COMPLEMENTI

Tavolini da caffè: tante idee per Rivisitarli

Per una soluzione compatta e salvaspazio, si può scegliere un set di due tavolini con tre gambe in legno con antiscivolo e piano rotondo, meglio se in colori contrastanti: la struttura pratica e resistente può fungere anche da sgabello. Elegante ma semplice, il tavolino da parete munito di rotelle, in acciaio inox e legno: può essere usato come carrello da TV, oppure spostato accanto a sedie o divani per essere utilizzato come base d’appoggio. Il tavolino da caffè in legno con ripiano sollevabile garantisce un ampio stoccaggio, grazie ai ripiani inferiori e al ripiano nascosto. Da provare il tris di tavolini quadrati 3 in 1, con due più piccoli che possono trasformarsi in sedie, mentre il più ampio fungerà da tavolo.