Dalle piante all’utilizzo di rimedi naturali:
ecco come ridurre l’inquinamento domestico

Salute / Respirare aria buona risulta fondamentale per sentirsi più attivi e in forze: bastano davvero pochissimi accorgimenti per riuscire nell’intento

L’inquinamento domestico è uno dei pericoli maggiormente sottovalutati per la nostra salute, eppure vivere in un ambiente salubre può fare davvero la differenza in termini di qualità di vita. Cosa si può fare per contrastare in modo efficace l’inquinamento tra le quattro mura causato da polveri sottili, muffe, acari e monossido di carbonio? Alcuni piccoli trucchi e qualche accorgimento possono rivelarsi davvero molto utili per raggiungere l’obiettivo di vivere in un ambiente dall’aria più pura. Proprio per purificare è altamente consigliato l’utilizzo di piante che forniscono nuovo ossigeno combattendo la presenza nell’aria di anidride carbonica. Sansevieria, falangio, ficus, dracena, anthurium ma anche gerbera e edera sono tra le piante più indicate per purificare l’aria della propria abitazione in modo corretto.
Ma l’elenco di piante “amiche del benessere” è davvero nutrito e, prima di procedere con gli acquisti, è consigliabile raccogliere informazioni al riguardo per effettuare la scelta più giusta. Anche l’utilizzo di prodotti tutti naturali per la pulizia della casa è un’altra buona abitudine per contrastare l’inquinamento domestico: uno su tutti, il tree oil che purifica, disinfetta e ha una spiccata azione antifungina che si rivela particolarmente utile in caso di ambienti umidi dove la muffa tende a fare capolino, rovinando la qualità dell’aria che si respira. Bastano poche attenzioni per contrastare l’inquinamento domestico.


Pitture atossiche ed ecologiche per le pareti

Scelta / In commercio molti i prodotti a basso impatto ambientale

In caso di rinnovamento della pittura delle pareti di casa, è vivamente consigliato affidarsi a prodotti atossici e ecologi, “amici” della salute. Lo stesso consiglio vale anche per tutti quei prodotti utili per la pulizia della casa: quelli realizzati con ingredienti naturali contribuiranno a rendere l’abitazione un luogo più salutare.
Detergenti per i pavimenti, prodotti per lucidare i mobili: occorre dunque fare attenzione nella loro scelta. Qualche altro consiglio per contrastare in modo efficace l’inquinamento domestico?
Evitare di fumare in casa e prendere l’abitudine di cambiare spesso l’aria delle diverse stanze in modo da impedire il ristagno delle sostanze nocive. Cercare di farlo, però, non nelle ore in cui in strada c’è maggiore traffico ma quando la situazione si è calmata e anche la quantità di gas di scarico nelle vicinanze è in ribasso.
Per evitare la presenza sgradita di muffe e acari, inoltre, occorre fare molta attenzione ai livelli di umidità che in casa non devono andare oltre il 40-50%. Un altro utile consiglio da seguire per contribuire a creare un ambiente più sano è quello di non indossare le scarpe in casa, ma di utilizzare sempre delle calzature diverse da quelle indossate fuori dall’ambiente domestico. In questo caso si contribuirà in maniera concreta a mantenere un ambiente più pulito e meno contaminato.