Giù le spese con il giusto impianto
Una proposta perfetta per la casa

Anche mini eolico come scelta da considerare per le abitazioni

Chi vuole impegnarsi in uno stile di vita più rispettoso dell’ambiente (ma anche del proprio portafogli, per i risparmi che ne conseguono) non può prescindere dall’utilizzo dell’energia da fonti rinnovabili. La soluzione domestica più diffusa è senza dubbio l’impianto di tipo fotovoltaico, ma esistono anche delle alternative.I cosiddetti microeolico e mini eolico stanno riscuotendo un successo crescente e per molti rappresentano una soluzione ottimale.Anche a casa, propria, insomma, è possibile sfruttare la forza del vento con un minimo ingombro. Ad esempio, il mini eolico, dalla potenza massima di 20 Kw è l’ideale in contesti come una palazzina o un condominio e non necessita di una ventosità minima annuale eccessiva. Quando si parla di microeolico, invece, solitamente si fa riferimento a potenze più contenute (ad esempio, di circa 500 watt), anche portatili, che si adattano a diverse situazioni e rappresentano una manna in campeggio e in tutti quei contesti in cui l’accesso all’energia sarebbe difficile altrimenti.


INCOSTANZA È L’UNICO SVANTAGGIO CARATTERISTICO PER CHI SFRUTTA IL VENTO

Abbinare fonti diverse per restare sempre produttivi

Un impianto di produzione energetica mini eolico è una soluzione perfetta per la casa o per un condominio. Poco ingombrante e naturalmente dallo spirito “green”, presenta molti vantaggi ma come ogni scelta non mancano anche i contro.In questo caso, però, ce n’è solo uno da poter individuare: l’impianto mini eolico, sfruttando il vento, si basa su una fonte energetica incostante. Anche nelle zone più adatte all’installazione, perché capaci di beneficiare di una elevata ventosità si presenteranno momenti in cui le pale smetteranno di funzionare proprio per la mancanza del vento. è possibile sopperire a questo tipo di problema combinando all’impianto eolico uno di tipo fotovoltaico. Una valutazione che, in termini di estensione dei pannelli dovrà essere valutata caso per caso.


DA SAPERE

Pale, generatoree inverter: parti fondamentali

Il funzionamento di un impianto eolico si basa sulla capacità delle pale di sfruttare la forza del vento. Tale forza viene convertita in energia elettrica dal generatore e questo processo rappresenta il cuore del funzionamento dell’impianto.Fondamentale anche l’inverter che serve a trasformare la corrente continua generata dall’impianto in corrente alternata, ma parti da non trascurare sono anche quelle che consentono all’installazione di durare nel tempo, tra questi, meccanismi di frenata affinché una forza eccessiva del vento non rovini l’impianto.