Soggiorno

Un angolo di mondo in soggiorno
Idee e consigli su come realizzarlo

Ecco come trasformare un salotto in stile etnico e personale

La casa riflette la personalità e i gusti dei suoi abitanti. Molto spesso, le persone che amano viaggiare e scoprire le particolarità dei luoghi che visitano, apprezzando tutti i dettagli di cultura, folklore e tradizione del popolo che incontrano, desiderano portare con sé parte delle esperienze emozionanti che hanno vissuto. Il proprio appartamento diventa, in questo modo, il luogo in cui accogliere alcuni scorci dei luoghi già visitati oppure che si vorrebbero visitare. L’arredamento della casa in stile etnico risponde a questa sete di conoscenza e ad un preciso gusto di design. L’arredamento del salotto etnico è quindi una scelta particolarmente diffusa e condivisa perché risponde al desiderio di portare a casa un angolo di mondo. Non è solo la decisione ideale per i viaggiatori professionisti, ma rappresenta un’ottima possibilità anche per gli appassionati che non possono spostarsi. Gli stili di arredamento etnico, dall’africano all’orientale, sono particolarmente in voga e consentono di accogliere oggetti d’arredo del Marocco, del Giappone, indiani, russi e brasiliani, senza rendere necessario il passaporto. Per arredare il soggiorno in stile etnico, potete adoperare una coppia di cuscini in shangthun di seta, realizzati interamente a mano dalle artigiane indiane. Scegliete nuance vivaci come arancio e rosso oppure rosa e porpora. Se preferite le fantasie marocchine, impreziosite il vostro divano con i cuscini dalle decorazioni tipiche di quel popolo. Vi suggeriamo lo stesso stile anche per le lanterne da appendere in salotto. Se amate l’Africa e il richiamo della giungla, collocate sulla parete del soggiorno un quadro o una stampa che ritragga la popolazione o le foreste dalla vegetazione rigogliosa, oppure delle maschere tradizionali in legno. In coordinato, sul tavolo potreste posare cesti africani in versione multicolor, realizzati in corteccia intrecciata oppure in bambù. Se, al contrario, non riuscite a resistere al fascino del continente asiatico, stupite i vostri ospiti con porcellane cinesi decorate da motivi floreali molto delicati sui toni del rosa e del magenta. Nel soggiorno in stile etnico, non dovranno infine mancare i tappeti e i cuscini disposti a terra, per creare delle zone conversazione accoglienti e informali. Qualche pouf in tessuto, decorato con pailletes e brillantini, completerà con stile l’arredo generale.


India che passione: due diversi filoni da poter seguire

Per arredare casa in stile indiano, la prima cosa da fare è scegliere il colore delle pareti. L’arredamento in stile indiano segue infatti due filoni: il primo contraddistinto da colori caldi e speziati, e il secondo che utilizza maggiormente i toni del turchese, il viola, il fucsia e il bianco.Per arredare la casa in stile etnico indiano, si possono quindi scegliere tonalità calde e speziate, come il rosso, il giallo ocra, l’arancione e il porpora. I mobili saranno in legno scuro e avranno un aspetto antico ed elegante. Per ricreare tutta l’atmosfera magica e suggestiva dell’India negli interni moderni, scegliete invece di arredare casa con i colori come il turchese, il viola, il fucsia o il bianco, alternati su tessuti d’arredo, pareti e mobili, per un’atmosfera davvero incantevole.

2017-09-19T12:14:50+00:00Argomento: CASA|Speciale |