Dalle fiction americane alle case degli
italiani: eccole cucine con isola e penisola

Sono perfette per chi ama gli spazi conviviali

Moderna o classica, mi-nimalista o shabby, color block o vintage, la cucina è lo specchio della personalità: dalla più introversa alla più estrosa. Film e fiction americani ci hanno restituito un’immagine di cucina molto ampia e con una grande isola o penisola al centro: un luogo conviviale in cui pranzare o cenare e, perché no, accogliere anche i nostri ospiti. Il concetto di sala da pranzo ‘scollegata’ dall’angolo cottura è stato superato dal più moderno open space: un’area ben definita in cui muoversi con facilità e interagire con chi cucina. Da qualche anno le cucine con la configurazione a isola o a penisola sono diventate le più ambite sul mercato perché oltre ad essere affascinanti presentano soluzioni funzionali. Il primo vantaggio è rappresentato dalla razionalizzazione degli spazi. Avere il blocco isola al centro, infatti, permette di evitare ingombranti pensili alle pareti o aggiungere antiestetici armadietti. Naturalmente perché il risultato sia ottimale c’è bisogno di una stanza spaziosa in cui l’isola o la penisola non rappresentino un ingombro.


I VANTAGGI

Belle e funzionali ma attenzione allo spazio vitale

Lo spazio è l’elemento chiave per una perfetta cucina con isola o penisola. Questi modelli, molto funzionali e alla moda, necessitano di una stanza sufficientemente lunga e larga per potersi muovere liberamente. Tuttavia grazie alle nuove tecnologie oggi è possibile trovare soluzioni in grado di soddisfare quasi completamente l’utenza. Uno dei vantaggi è quello di avere a disposizione piani di appoggio aggiuntivi, importanti per chi ama preparare manicaretti spostandosi tranquillamente. L’ampio bancone permette di appoggiare i piatti e le stoviglie senza dover acquistare scomodi carrelli.


NEW ENTRY

Osare con i colori oggi è possibile

Colori, materiali e stili diversi: così il luogo più vissuto della casa diventa anche un ambiente ricercato e da mostrare agli ospiti. Scegliere il modello più adatto ai propri gusti ed esigenze è più facile del previsto: basta lasciarsi trasportare dalla personalità. Il must have di questo 2019 è senza dubbio la cucina con l’isola: che sia operativa (sull’isola ci sono i fuochi) o meno (è solo un bancone di appoggio) è sicuramente la configurazione più ambita. Per arredarla ci si deve lasciare andare: luci a led, lavello integrato e rubinetti estendibili. Basta scegliere e farsi guidare dalla propria personalità. Fondamentale è inoltre la scelta del colore. Intramontabili il bianco, sia matto che lucido; il color legno, possibilmente chiaro; e le tinte pastello shabby chic. Da abbinare a top in tinta. Il 2019, però, sarà ricordato anche come l’anno degli eccessi: introdotti il blu, il bronzo e il caramello. Il classico non tramonta mai, ma perché non provare ad osare un po’?