L’occasione per condividere
una serata con le amiche di sempre

Dalle terme al bunjee jumping al cocktail, tutto è possibile

Sono ormai sorpassati quei tempi in cui, per la Festa della Donna, le amiche si ritrovavano a trascorrere serate tra spogliarelli e momenti trasgressivi. Oggi, la celebrazione di questa festa torna ad essere un momento per ricordare la forza delle donne, per riaffermare le proprie qualità e per soffermarsi un momento a provare amore, solidarietà e ammirazione per tutte le donne della propria vita e oltre.
La Festa della Donna si festeggia rigorosamente tra donne –appunto-, perché la cosa importante non è tanto dove andare o cosa fare, ma le persone con cui si sceglie di condividere un momento di gioia. Se però le idee scarseggiano, ecco qualche consiglio per festeggiare l’8 marzo in modo un po’ diverso dal solito! Le donne più sportive potrebbero pensare, ad esempio, di organizzare una giornata sulla neve: tra sci, snowboard e slittino, non mancano gli impianti che offrono sconti alle donne in questa giornata, e il divertimento è assicurato! Dopo la neve o anche per chi rimane in città, il grande classico è sempre una garanzia: una serata alle terme, tra le coccole di un bagno caldo, una tisana rigenerante e qualche chiacchiera tra amiche. E se il tè è un po’ troppo noioso?
Si potrebbe organizzare una degustazione al femminile: vini, birre, whisky e altri liquori, magari in abbinamento a una selezione di prodotti tipici del luogo, per unire il piacere del gusto alla compagnia delle persone care. In compagnia, poi, è più semplice fare quella cosa che non si è mai avuto il coraggio di fare da sole: una nuova iscrizione in palestra, una lezione di cucina o di fotografia, una serata di lettura di poesie, un salto con il bunjee jumping, un percorso di trekking, una giornata di volontariato…vale tutto! Perché, con le persone giuste accanto, la Festa della Donna apre un’infinita gamma di opportunità. Anche se le possibilità non sono molte, bastano un aperitivo, una cena oppure uno spettacolo in compagnia, magari al cinema o a teatro.
Oppure si sta a casa! Ci si scambiano confidenze e pettegolezzi preparando la cena insieme –dolce rigorosamente incluso!-, magari condividendo un cocktail e declinando tutto a tema giallo mimosa. E per le amanti della solitudine? Niente paura, i modi per prendersi cura di se stesse –un vero obbligo, nella giornata dell’8 marzo- sono tanti: un massaggio rilassante, una seduta di shopping, una serata tra pizza e la serie TV preferita.


Idee, spunti e ispirazioni per un viaggio tutto al femminile

E se per la Festa della Donna ci si regalasse un viaggio? Prendersi 2/3 giorni è l’ideale per trascorrere un po’ di tempo con le amiche, riacquistando la serenità persa dal ritmo frenetico della routine e condividendo scoperte ed esperienze.
I voli low cost sono ottimi per godersi qualche città europea senza spendere troppo.
Qualche idea?
Parigi è perfetta per una passeggiata con le amiche sotto la Torre Eiffel, un giro di shopping e un aperitivo in un locale caratteristico di Montmartre. Londra è ottima per chi ama i mercatini vintage e le serate pazze e le viste iconiche, Vienna e Lisbona per le più golose, Barcellona per le amanti dell’arte, del colore e del sole.
E se non si ha tempo: basta un treno o un’auto per una gita fuori porta a base di cultura, benessere, relax e buon cibo!