In evidenza occhi, sguardo e labbra
Il make-up per valorizzare la sposa

Colori e nuance dovranno essere abbinati allo stile del look

Partiamo da una premessa: poiché il trucco della sposa richiede particolare attenzione, è sempre consigliabile affidarsi ad un professionista. Quindi, sarà lui a guidarvi nella scelta del make-up ideale che dovrà seguire poche e semplici regole. La prima è che deve essere in sintonia con l’abito. Il trucco degli occhi è tra gli aspetti più importanti da vagliare. Il make-up della sposa classica prevede tonalità pastello come i pesca, i rosa pallidi, i beige dorati, il rosa antico, i toni malva, in grado di donare grande sobrietà e eleganza. Questa regola vale ovviamente per coloro che scelgono un vestito nei colori più tradizionali (bianco e avorio, per esempio, ma anche pesca e crema) ma può essere stravolta in caso la sposa voglia arrivare all’altare con un vestito decisamente più vistoso, per esempio rosso o nero. In questo caso, anche il trucco degli occhi dovrà essere modificato: si abbandoneranno le tonalità classiche per puntare su altre più accese. Per quanto riguarda le labbra, la gamma di colori di rossetti, matite e lip gloss è molto ampia e, anche in questo caso, la scelta dipende dall’effetto che si vuole ottenere: il rossetto rosso non è troppo adatto alla sposa classica mentre può andare benissimo per una sposa meno convenzionale (da abbinare, ad esempio, a smalto e bouquet, anch’essi rossi). In generale, però, i rossetti satinati sono quelli che garantiscono i migliori risultati in caso di look tradizionale: sono eleganti, sobri e valorizzano anche le labbra non troppo carnose. Un no categorico, invece, ai perlati e agli opachi che “spengono” le labbra non dando loro il giusto spessore. Se si preferisce il gloss, meglio puntare su qualcosa di molto naturale, evitando le texture ultra-lucide e paillettate che sono poco adatte a un evento come il matrimonio. Fondamentale, poi, è la scelta della base che dona al viso luce e uniformità e copre eventuali difetti della pelle. Per valorizzare lo sguardo, grande attenzione andrà riservata alle sfumature: fredde se in presenza di spose brune, calde per le bionde dalla carnagione molto chiara. Parlando di bellezza e matrimoni, il tempismo è essenziale: del resto in tutti gli aspetti di preparazione delle nozze, il segreto è muoversi con anticipo. Non solo pianificare, ma anche agire: trattamenti per la pelle, prove di acconciatura e make-up, cura di mani e piedi: l’attenzione a tutti questi aspetti richiede tempo, non si può improvvisare la settimana precedente!


Mani in primo piano: la manicure deve essere curata (per entrambi)

Sono protagoniste indiscusse di ogni look nuziale, su di loro si focalizza l’attenzione di ospiti e fotografi. Ecco perché il giorno delle nozze devono essere al top. Stiamo parlando delle mani. Per quanto riguarda la manicure della sposa, essa dev’essere in sintonia con abito e accessori. La french manicure si mostra sempre adatta ma se si vuol optare per qualcosa di più trendy, molto bella è la nail art ad effetto pizzo mentre per un risultato più sofisticato ideale è l’effetto sfumato con i brillantini. Al termine della cerimonia, l’anello nuziale non brillerà solo al dito della sposa, ma anche dello sposo: quindi è più che lecito pensare che anche lui voglia avere mani al top. Con una perfetta manicure, ovviamente, ma anche con qualche accorgimento extra, come lo scrub e il bagno di paraffina.