Il bouquet, irrinunciabile accessorio
Sfumature pastello e ispirazioni green

Trend / Colori tenui e tessuti grezzi, rafia, edera, spighe di grano e nastri fatti con sacchi di iuta e il verde (inteso non solo come colore)

C’è un aspetto, nell’organizzazione del matrimonio, a cui le spose in generale sembrano pensare molto poco e a cui, invece, si dovrebbe prestare molta più attenzione. Una sposa, infatti, non è una sposa senza un bouquet in mano. Appurato, quindi, che è un dettaglio importante dell’insieme finale, il bouquet è soggetto a mode e trend. Cosa aspettarsi nel 2020? Un ritorno alla natura: si prediligeranno quindi colori tenui e tessuti grezzi, rafia, edera, spighe di grano e nastri fatti con sacchi di iuta e il verde – non necessariamente nel senso strettamente cromatico – la farà da padrone. Potremmo quindi vedere dei bouquet sposa fatti interamente di nebbiolina, spighe e nastri dai colori pastello e tra le mani delle le spose più raffinate, bouquet a cascata fatti di edera e mughetto; ancora, per lo stile boho chic è consigliato scegliere un bouquet sposa rotondo formato solo da nebbiolina colorata nei toni pastello, chiuso da un nastro avorio.© riproduzione riservatA


EVERGREEN

Calle per creare un mazzo senza tempo

Le calle per un bouquet sposa sono un must perché immediatamente donano un tocco di eleganza senza tempo alla cerimonia. Per sdrammatizzare l’effetto “troppo classico” (è l’unico fiore insieme alle orchidee ad avere questo “potere”), si può lasciare lo stelo abbastanza lungo e non usarne più di cinque. Unire le calle tra loro mantenendole ad altezze leggermente diverse darà un effetto “scalato” e produrrà movimento al mazzo. Per un effetto sorprendente e per seguire i dettami del trend 2020 che vuole un deciso ritorno all’elemento natura, per tenere insieme il vostro bouquet, si può utilizzare qualcosa di naturale e a contrasto come della corteccia d’albero o della rafia, uniti ad un nastrino bianco.

In un bouquet, i fiori più utilizzati sono le intramontabili rose, ma anche le calle, le dalie, l’amaryllis, la calendula e le peonie. Nel linguaggio floreale, quest’ultime indicano amore, affetto e prosperità, il che le rende perfette per un matrimonio, seppur siano fiori molto pregiati e costosi che sbocciano solo nei mesi di maggio e giugno. Se la rosa rossa simboleggia la passione e l’amore quella bianca porta con sé l’innocenza, l’amore puro e spirituale. La Dalia ben si presta ad un matrimonio perchè esprime valori decisamente positivi: gratitudine, riconoscenza e ammirazione; inoltre la dalia è simbolo di buon gusto, eleganza e dignità. La calla rossa è spesso legata al significato di passione ed erotismo, mentre la calla rosa è simbolo di femminilità. Infine, l’amarillys ha il significato etimologico di splendore e brillantezza e in antichità veniva utilizzato per esprimere eleganza, saggezza, delicatezza e maestosità. Esprime, inoltre, una grande forza considerando che la sua fioritura avviene d’inverno.