La salute del cervello

Digital Paper: Salute e benessere

Come si fa a tenere in forma la mente?
Trucchi per un allenamento quotidiano

Esercizi pratici e facili da fare ovunque e in qualunque momento

Non solo il corpo ha bisogno di allenamento, anche la mente. E da un punto di vista logistico, è anche molto più semplice che andare in palestra. Per esercitare il cervello, infatti, basta utilizzare il mondo che ci circonda, ovunque e in qualunque momento. Esistono un’infinita di esercizi, pratici ed intuitivi, per far fare attività alla mente e mantenerla, così, elastica e recettiva. Qualche esempio per cominciare subito l’allenamento? Fare la doccia ad occhi chiusi, ad esempio, aiuta ad esercitare i sensi diversi dalla vista: ci si concentrerà meglio, quindi, sul rumore dell’acqua che scorre o sulle sensazioni tattili che essa lascia al contatto con il corpo, fino all’odore dello shampoo e del bagnoschiuma. Per lo stesso principio, anche riconoscere gli oggetti ad occhi chiusi, è un ottimo esercizio. In questa maniera il cervello deve fare tantissime comparazioni e analogie con esperienze precedenti, molto diverse da quelle che fa utilizzando la vista. Un altro trucco è scrivere con la mano non dominante (ovvero, con la sinistra se si è destri e con la destra se si è mancini): un esercizio che stimola attività sinaptiche normalmente poco utilizzate. Esse si possono stimolare anche attraverso l’olfatto: annusare la natura, le cose e le persone, infatti, fa benissimo alla salute del cervello. Praticare il ricordo del passato è un altro esercizio assai completo perché, al contempo, stimola concentrazione, memoria, creatività. Divertente ed efficace è guardare gli oggetti al contrario: la mente riconoscerà l’oggetto in questione ma noterà anche una serie di relazioni diverse dell’oggetto con l’ambiente circostante, così come dettagli nuovi e interessanti che ha già visto, ma sui quali non si è mai soffermato prima. Un grande classico è, poi, giocare con i numeri: contare al contrario, fare operazioni a mente, moltiplicare fra numeri di due cifre. Infine, anche la tecnologia ci aiuta ad allenare il cervello: esistono, infatti, una marea di App per allenare la mente ad “andare veloce” testando memoria visiva, memoria per le parole, per i numeri e tempo di reazione allo stimolo. In definitiva, il cervello ha bisogno di spezzare la monotonia con cui interpreta e interagisce con la realtà: solo così può mantenersi sempre in forma.


Il segreto per andare bene a scuola è fare sport: lo dice la scienza

Secondo uno studio americano, praticare regolarmente sport non fa bene solo alla salute ma garantirebbe anche migliori prestazioni a scuola: dai dati raccolti da una prestigiosa università californiana, infatti, chi è abituato a svolgere esercizio fisico, evidenzia una maggiore capacità di concentrazione e va meglio a scuola. Insomma in caso di brutti voti, non va vietato ai figli di fare sport perché si otterrebbe l’esatto effetto contrario. Lo studio ha evidenziato, inoltre, che i ragazzi che sono ben allenati e danno buone prestazioni, specie negli sport all’aria aperta, hanno un peso corporeo adeguato alla loro età e rispondono meglio ai test standard per le funzioni della memoria e dell’apprendimento rispetto a coloro che invece non sono abituati a fare movimento.

2018-09-19T11:14:29+00:00Argomento: DONNA|Speciale |