I vantaggi e i benefici del rebounding:
ideale per allenarsi in modo divertente

Brucia grassi, migliora la circolazione, rinforza i muscoli

Sport all’insegna del buonumore e del divertimento, il rebounding è l’ideale per chi vuole rimettersi in forma puntando sul lavoro aerobico e sfruttando un allenamento cardio. È anche un’ottima soluzione per chi ha poco tempo, non può iscriversi in palestra, ma non vuole rinunciare al fitness: il trampolino elastico è un attrezzo efficace, dal costo ridotto, e che, soprattutto, date le sue ridotte dimensioni, può essere collocato ovunque. Un toccasana per ridurre stress e tensioni, è anche un esercizio utile per perdere peso: 15 minuti di rebounding permettono di bruciare circa 200 calorie.

I benefici di questa nuova disciplina del fitness, che può essere praticata sia in palestra sia a casa, sono davvero tanti: rinforzare la muscolatura, in particolar modo quella addominale che viene sollecitata per mantenere l’equilibro durante gli esercizi; combattere l’osteoporosi, aumentando la densità ossea; allenare l’apparato cardiovascolare; stimolare equilibrio e coordinazione; allenarsi con un costo ridotto anche nel salotto di casa propria. Inoltre in questa disciplina, a differenza di altri esercizi aerobici che sottopongono a un forte stress caviglie e ginocchia, la superficie elastica ammortizza il movimento, evitando di sovraccaricare eccessivamente scheletro e articolazioni. Non solo, ma risulta anche essere un esercizio efficace per chi ha problemi di ritorno sanguigno, agendo sul sistema linfatico e aiutando a contrastare gli inestetismi dovuti a ritenzione idrica e cellulite.

Inoltre, a differenza della corsa, attività considerata ad alto impatto, il rebounding sembra avere un effetto tonificante anche sul seno, poiché stimola le fibre proteiche del collagene che hanno la funzione di sostegno.

Grazie alla possibilità di modulare sforzo e intensità, questo attrezzo è adatto ad ogni fascia d’età e di allenamento, basterà calibrare gli esercizi a seconda dei propri obiettivi: per chi vuole ottenere il benessere psico-fisico, semplici balzi alternati o a piedi uniti sono sufficienti; nel caso in cui si voglia tonificare maggiormente la muscolatura, in particolar modo quella degli arti inferiori, sarà necessario combinare ai balzi l’utilizzo di piccoli attrezzi come manubri o elastici; per chi invece cerca uno sforzo di tipo aerobico, meglio alternare esercizi come skip, calciata, balzi alternati… Un workout ideale per bruciare grasso, divertendosi.


Lavorare a casa sul trampolino elastico: alcune idee per iniziare bene

Prima di cominciare ad allenarsi, è bene iniziare con una breve fase di riscaldamento: è sufficiente cominciare con qualche minuto di molleggi sulle ginocchia sul trampolino e di corsa sul posto a ginocchia basse.

Terminata questa prima fase, si può aumentare l’intensità, iniziando con una serie di saltelli. Meglio aumentare gradualmente la durata del workout mano a mano che migliorerà l’allenamento.

Le tipologie di esercizi sono varie: dai più semplici saltelli a gambe distese prima divaricate, poi a piedi uniti, poi alternati a piedi uniti e gambe divaricate. Si può passare poi ai balzi alternati, portando verso il petto prima una gamba e poi l’altra, e ai saltelli a piedi uniti con rotazione del busto a destra e sinistra. Importante è terminare sempre l’allenamento con una fase di defaticamento e con l’allungamento muscolare.