Il bouquet, tra tendenze e tradizione:
idee e consigli per fare la scelta giusta

Colorato o più sobrio? Dipende tutto dal vestito della sposa

Delicato, profumatissimo, spesso oggetto molto ambito dalle amiche della sposa: stiamo parlando del bouquet, accessorio indispensabile per rifinire il look di colei che andrà all’altare nel suo giorno più importante. Tanti anni fa il bouquet doveva essere necessariamente bianco in quanto simbolo di purezza ma oggi non è più così: il bouquet si fa colorato, a volte coloratissimo, a seconda dei gusti della sposa che lo abbinerà al vestito indossato. Come da tradizione, il bouquet andrà poi lanciato dalla protagonista delle nozze durante il ricevimento: colei che lo raccoglierà sarà la prima ad andare all’altare tra le amiche ancora nubili della sposa. Sempre la tradizione narra che in caso il bouquet non venga raccolto da nessuna delle amiche della sposa pronte a intercettarlo durante il lancio, allora saranno gli sposi a doversi preparare psicologicamente all’arrivo di molti bambini. La scelta del bouquet prevede una gamma davvero molto ampia di soluzioni: mazzolini semplici o vere e proprie composizioni floreali, a seconda dello stile utilizzato per l’organizzazione del matrimonio.


PORTAFORTUNA AUGURARE IL MEGLIO A COLORO CHE INIZIERANNO UNA VITA INSIEME

L’atteso lancio del riso tra tradizione e leggenda

Non c’è matrimonio che non termini con il lancio del riso agli sposi all’uscita della Chiesa. E’ questa, infatti, una vera e propria tradizione che affonda le sue radici in tempi molto lontani. Sono tante le leggende sul lancio del riso. Alcuni sostengono che sia questa una pratica che arriva dal lontano Oriente dove il riso è simbolo di prosperità, ricchezza e buona salute (lanciandolo agli sposi, dunque, si augurerebbe a loro una vita felice). Ma c’è anche chi sostiene che il lancio del riso trovi il suo inizio ai tempi degli antichi romani che in un primo momento lanciavano agli sposi chicchi di grano, decisamente più costosi del riso che poi li ha sostituiti. Insomma qualsiasi sia l’origine di questa diffusa pratica cerimoniale, resta vero che l’intento comune è quello di augurare buona fortuna agli sposi.


LA NOVITÀ

Estro e stravaganza a forma
di cerchio: ecco l’Hoop Bouquet

Tra le nuove tendenze si fa largo l’idea di un bouquet a forma di cerchio che, dagli esperti di wedding, viene chiamato Hoop Bouquet. Un’idea originale e frizzante, ancora poco diffusa tra le future spose italiane, ma che potrebbe diventare una delle soluzioni più gettonate nel futuro prossimo. Si tratta di una composizione floreale di varie dimensioni che viene avvolta e intrecciata intorno ad un corpo circolare, insieme a, petali, nastri e altre decorazioni che la impreziosiscono rendendola anche in linea con lo stile del matrimonio. Assolutamente da provare.