In primo piano ricevimento e menù
Le scelte per renderli indimenticabili

Il periodo e lo stile della cerimonia sono tra i principali fattori da valutare

Se c’è qualcosa che gli invitati ricorderanno di una festa di nozze è sicuramente il banchetto. Forse è proprio per questo che la scelta di location e menù sono tra le più delicate, insieme a quella degli abiti.Che si decida per il classico ristorante, una villa antica, un castello o qualcosa di più insolito, il menù di nozze dovrà mediare tra gusti degli sposi e… buon senso. Proprio sulla scorta di quest’ultimo, una tendenza che nel tempo si è trasformata nella regola è quella di pranzi o cene piuttosto brevi, lasciando spazio anche ad intrattenimenti diversi, come musica e balli.Prediligere la qualità anziché la quantità paga in termini di soddisfazione dei propri invitati.Quanto alla scelta di che tipo di piatti prevedere c’è una lunga serie di fattori da considerare, a partire dai gusti personali della coppia, ma non solo.è possibile, nonché consigliabile, tenere in considerazione il periodo in cui si celebreranno le nozze; lo stile della cerimonia; esigenze particolari tra gli invitati; voglia di sperimentare.La data della cerimonia, infatti, influenzerà la scelta degli ingredienti, che sono da preferire di stagione. Lo stile, potrebbe far orientare su alcune ricette piuttosto che altre. Un matrimonio country non può far a meno di una selezione di prodotti tipici e ispirazioni raccolte dalla tradizione gastronomica condadina, ma lo stesso menù rischierebbe di “stonare” se abbinato a nozze più eleganti e formali. Da tenere d’occhio, inoltre, eventuali allergie o regimi alimentari particolari tra gli invitati e, non da meno, la loro predisposizione a sperimentare piatti diversi dal solito, allettanti, ma non sempre ben accolti.


Showcooking

Uno spettacolo ai fornelli rende la festa più frizzante

Anche il banchetto di nozze può contribuire a rendere il giorno più bello vivace e divertente.Tra gli spunti da seguire c’è prevedere uno o più showcooking, corner presso cui lo chef o gli chef danno prova delle loro abilità preparando sul momento alcuni dei piatti in menù. C’è chi organizza “spettacoli” anche molto elaborati, ma solitamente le preparazioni che si prestano meglio e sono più apprezzate dagli ospiti sono grigliate o fritture, quindi, relativamente semplici da gestire.Lo showcooking, in ogni caso, potrebbe riguardare anche la torta nuziale, con la preparazione “live” di una splendida naked cake oppure, al cake bar, le classiche crêpe alla fiamma, decisamente scenografiche.


BUFFET

Stop alla calca con la giusta organizzazione
Optare per le “isole” è la scelta vincente

Un’idea semplice ma funzionale per il ricevimento di nozze è un buffet organizzato con isole tematiche (un tavolo per le proposte di terra, uno per quelle di mare, uno per le esotiche e così via). Una soluzione valida anche per minimizzare il rischio di “calca” davanti ai piatti.


Cake bar

Un autentico trionfo di dolcezza per stupire gli ospiti più golosi

Una delle tendenze sempre più immancabili è il “cake bar”, un vero e proprio buffet di torte, che può essere declinato secondo la fantasia degli sposi. Ad esempio: con tanti dolci tutti diversi tra loro, oppure un’unica preparazione, ma declinata anche in monoporzioni dai gusti diversi.