Gli alleati per combattere
la pelle a buccia d’arancia
Gli ultrasuoni focalizzati

Non più solo alimentazione, sport e creme

Si avvicina la prova costume e, come ogni anno, si apre la battaglia contro la cellulite. La ricetta è sempre la stessa: cura dell’alimentazione, bere tanto, fare sport e combinare creme che stimolano la lipolisi. A venire in aiuto però sono trattamenti estetici efficaci, in grado di combattere la pelle effetto buccia d’arancia, migliorando il microcircolo e drenando i liquidi. Una possibilità sono gli ultrasuoni focalizzati che sfruttano il calore per distruggere l’adipocita. A seconda della profondità di azione hanno svariati risultati,: la riduzione del girovita, un effetto lifting o la stimolazione delle fibre di collagene con effetto rassodante.Gli ultrasuoni penetrano la zona trattata e inducono una coagulazione termica che determina la distruzione dell’adipocita. Gli acidi grassi vengono così liberati e metabolizzati in seguito a livello epatico, proprio come se si facesse una dieta. La pelle rimane arrossata per qualche ora dopo il trattamento. Sono necessarie più sedute per ottenere il risultato desiderato, a distanza di circa 6 settimane una dall’altra.


Le maschere corpo a effetto detox

Per combattere la pelle a buccia d’arancia si possono provare anche maschere per il corpo: trattamenti dall’effetto detossinante che permettono di stimolare il microcircolo superficiale, di favorire il drenaggio dei tessuti e quindi delle tossine, eliminando una delle principali cause della cellulite, la ritenzione idrica. Fanghi di argilla o con olii essenziali sono facili da applicare, anche se un po’ sporchevoli, e permettono anche un trattamento estetico fai-da-te.


FOCUS

Usi ed efficacia della coppettazione

La coppettazione o cupping è una pratica molto antica, tradizionalmente utilizzata dalla medicina cinese. Consiste nell’applicazione a ventosa di coppette di vetro, bambù o ceramica sulla pelle per aspirare tensioni, dolori e ristagni energetici. Molto amata oggi da alcuni sportivi, questa pratica si utilizza per stimolare la circolazione sanguigna, riattivare i liquidi del corpo e sciogliere le tensioni muscolari. Sembra dare beneficio a cellulite, tensioni muscolari, ansia e insonnia. Ci sono alcune controindicazioni: sconsigliata in gravidanza e in caso di alcune patologie, lascia segni sulla pelle violacei che scompaiono dopo qualche giorno.