Sconto sul recupero del patrimonio edilizio
con risparmio energetico e fonti rinnovabili

Bonus / Detrazione 50% per riduzione trasmittanza pareti, coperture, pavimenti, serramenti. Installazione collettori solari e caldaie a condensazione

Per consentire il monitoraggio del risparmio energetico ottenuto attraverso la realizzazione di interventi di recupero del patrimonio edilizio che comportano risparmio energetico o utilizzo di fonti rinnovabili di energia, per i quali il contribuente potrà usufruire della detrazione Irpef del 50%, è stato introdotto l’obbligo di trasmettere all’Enea alcuni dati sui lavori effettuati. Tale comunicazione all’Enea contiene informazioni semplificate rispetto a quella prevista per gli interventi di riqualificazione energetica.
Sono interessati dalla comunicazione i seguenti interventi:
Riduzione della trasmittanza delle pareti verticali che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno, dai vani freddi e dal terreno;
riduzione delle trasmittanze delle strutture opache orizzontali e inclinate (coperture) che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno e dai vani freddi;
riduzione della trasmittanza termica dei pavimenti che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno, dai vani freddi e dal terreno;
Infissi, riduzione della trasmittanza dei serramenti comprensivi di infissi che delimitano gli ambienti riscaldati dall’esterno e dai vani freddi;
Installazione di collettori solari (solare termico) per la produzione di acqua calda sanitaria e/o il riscaldamento degli ambienti;
sostituzione di generatori di calore con caldaie a condensazione per il riscaldamento degli ambienti (con o senza produzione di acqua calda sanitaria) o per la sola produzione di acqua calda per una pluralità di utenze ed eventuale adeguamento dell’impianto.


Gli altri interventi di recupero detraibili sul 730

Opportunità / Pompe di calore, fotovoltaico, elettrodomestici, ecc.

sostituzione di generatori con generatori di calore ad aria a condensazione ed eventuale adeguamento dell’impianto;
pompe di calore per climatizzazione degli ambienti ed eventuale adeguamento dell’impianto;
sistemi ibridi (caldaia a condensazione e pompa di calore) ed eventuale adeguamento dell’impianto;
microcogeneratori (Pe<50kWe);
scaldacqua a pompa di calore;
generatori di calore a biomassa;
installazione di sistemi di contabilizzazione del calore negli impianti centralizzati per una pluralità di utenze;
installazione di sistemi di termoregolazione e building automation;
installazione di impianti fotovoltaici.
Elettrodomestici di classe A / A+ (forni, frigoriferi, lavastoviglie, piani cottura elettrici, lavasciuga lavatrici.

Per questi interventi è necessario l’invio di un’apposita comunicazione all’Enea entro 90 gg dall’ultimazione dei lavori / collaudo.
La mancata o tardiva trasmissione non comporta la perdita del diritto alla detrazione.