Più ricavi, ma meno marginalità
Aumenta la spesa delle famiglie

Si registrano buoni risultati per chi si occupa di comunicazione, digitale, casa e alimentazione. C’è una lieve contrazione del numero complessivo dei dipendenti delle imprese del settore

di Alessandro Bernabucci
e Elisa Pasqui

Il settore del commercio al dettaglio delle imprese di Bologna e della provincia continua a mantenere un andamento tendenzialmente positivo e in linea con gli esercizi precedenti, seppur registrando una contrazione in termini di marginalità. Infatti, se da un lato si assiste ad un incremento pari a circa il 13% dei ricavi rispetto al 2017, dall’altro la marginalità – in termini di Ebit – si riduce del 37%, considerando i rispettivi valori mediani. Sono invece cinque le imprese che hanno chiuso l’esercizio 2018 in perdita, poco meno di unterzo del campione in commento.
Proseguendo con l’analisi della redditività, è possibile evidenziare come il Roe, che misura la redditività dei soci dell’impresa, subisca un decremento pari a circa il 7% rispetto all’esercizio precedente, considerando il valore mediano, a conferma della contrazione della redditività delle imprese del settore.
Venendo all’analisi della situazione finanziaria, si registra una situazione in miglioramento considerando la riduzione del rapporto di indebitamento che passa da 2,78 del 2017 a 2,26 del 2018, considerando il valore mediano. Anche l’incidenza degli oneri finanziari sul fatturato è mediamente bassa e stabile. In altri termini, il rischio finanziario delle imprese del settore è piuttosto contenuto con un indebitamento pressoché costante, a conferma della buona solidità patrimoniale delle imprese del settore in esame.
Passando all’analisi dell’occupazione, non possiamo non notare come il numero complessivo dei dipendenti del settore in commento registri una lieve contrazione rispetto all’esercizio precedente, anche se più della metà delle aziende ha continuato ad incrementare il proprio organico nel 2018.
In conclusione, è possibile affermare come il fatturato del settore del commercio al dettaglio sia in crescita, complice la crescente domanda interna delle famiglie in termini di spesa legata alla comunicazione, al digitale ma anche alla casa e all’alimentazione. La redditività – invece – si è rivelata al di sotto delle aspettative e in contrazione rispetto all’anno 2017 e, al riguardo, si auspica un miglioramento nel prossimo esercizio.

FOCUS

Situazione in linea con gli anni passati

Il Roe ha subìto però un decremento pari a circa il 7%

1 Lo scenario
Il commercio al dettaglio mantiene in provincia di Bologna un andamento tendenzialmente positivo e in linea con gli esercizi precedenti.

2 Nel dettaglio
Da un lato però si assiste a un incremento pari a circa il 13% dei ricavi rispetto al 2017, ma dall’altro la marginalità, in termini di Ebit, si riduce del 37%, considerando i valori mediani.

3 In evidenza
Il Roe, che misura la reddittività dei soci dell’impresa, ha subito un decremento pari a circa il 7% rispetto all’esercizio precedente.

4 Occupazione
Il numero complessivo dei dipendenti del settore registra una lieve contrazione rispetto all’esercizio precedente.