Investimenti di lungo periodo
Puntare su piani di accumulo

Il sistema / Versare una quota mensile in base alle proprie possibilità

Sono sempre di più le persone che scelgono il piano di accumulo per risparmiare un po’ di soldi e vedere gradualmente aumentare il proprio investimento iniziale. Investire con un piano di accumulo permette di incrementare gradualmente il capitale di partenza, contribuendo con versamenti periodici e costanti. Si tratta di una soluzione ideale per chi volesse investire con un obiettivo di lungo termine. Il sistema è molto semplice: basta scegliere una quota mensile che sia compatibile con le possibilità economiche cercando di gravare il meno possibile sulle proprie finanze personali. Investire con un piano di accumulo aiuta a ridurre i rischi del proprio investimento, infatti il capitale di partenza è quasi sempre garantito. Se gli obiettivi finanziari sono di lungo termine investire in varie fasi mette al riparo dai rischi legati alle fasi del ciclo economico. Il prezzo degli strumenti che saranno acquistati tenderà a conformarsi intorno alla media e questo permetterà di aumentare le possibilità di sfruttare la tendenza dei mercati azionari a crescere nel lungo periodo. Un importante vantaggio dei PAC è emotivo: una volta decisa la rata periodica e la durata, il risparmiatore non è più influenzato dall’andamento dei mercati che lo spingono a comperare sui massimi e a vendere sui minimi.


Focus

Pac, occhio ai costi di gestione
Una ‘sorpresa’ per i clienti

Quando si sceglie un piano di accumulo, per evitare brutte sorprese, bisogna accertarsi sui costi con un consulente esperto. I costi degli investimenti sono la componente che nel lungo termine può fare davvero la differenza. Nell’industria del risparmio gestito, le commissioni applicate dagli intermediari sono spesso molto difficili da notare per il risparmiatore. Nel lungo periodo, tuttavia, possono incidere anche parecchio. Dunque prima di partire bisogna stare attenti.


Il primo passo è costituire una solida asset allocation

La strategia / Adattare il portafoglio personale alle specifiche esigenze

Scegliere il piano di accumulo più adatto alle proprie esigenze non è facile. Quando si parla di investimenti, soprattutto di investimenti di lungo termine, è fondamentale avere ben chiari i propri obiettivi. Ovvero bisogna conoscere a fondo il punto di partenza e soprattutto dove si vuole arrivare. In tal senso è molto importante capire per quanto tempo si deve versare e quanto. Solo così si potrà elaborare il piano migliore per raggiungerli. Come detto, investire in un piano di accumulo offre già qualche garanzia per tenere sotto controllo il livello di rischio. Il prossimo passo è quello di costituire un asset allocation che permetta di raggiungere i propri obiettivi entro orizzonti temporali chiari e con livelli di rischio certi. La cosa migliore da fare è aggiornarsi, avvicinarsi a questo tipo di investimento in maniera consapevole e lasciarsi guidare dai consulenti esperti. Se non si ha pienamente fiducia nell’istituto di credito in cui si è clienti, ci si può fare consigliare dai professionisti del settore. Ogni piano di accumulo, infatti, deve essere completamente personalizzato: la migliore garanzia per evitare di trovarsi con una soluzione non adatta alle proprie esigenze.