Per il 730 del prossimo anno pagamenti
con strumenti tracciabili, non contanti

Indicazioni / Per le spese sanitarie e veterinarie, interessi di mutuo, spese istruzione, spese per abbonamenti per i servizi di trasporto pubblico

Lo scorso primo aprile è entrato l’obbligo di pagare con strumenti tracciabili alcuni oneri detraibili da indicare nel modello 730.
Si tratta, solo per citare le casistiche più frequenti, delle spese sanitarie e veterinarie (con alcune eccezioni di cui si dirà in seguito), degli interessi di mutuo, delle spese di istruzione (comprese le spese universitarie) e delle spese per abbonamenti per i servizi di trasporto pubblico.
Non richiedono, invece, il pagamento tracciabile i medicinali (anche omeopatici), i dispositivi medici, le prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche e private purché accreditate al Servizio Sanitario Nazionale.
Potrà essere utilizzato ancora il denaro contante per pagare ticket, analisi, visite specialistiche, ecc.
Per strumenti tracciabili si intendono le carte di debito (es.: Bancomat), carte di credito, assegni bancari e postali, bonifici bancari e postali, bollettini postali (che potranno essere pagati in contanti all’ufficio postale), ecc.

A cura del CAF di Cna Bologna – www.bo.cna.it


Novita’

Gli oneri detraibili per fasce

Dal 1° gennaio 2020, è stato introdotto anche un nuovo meccanismo di detrazione degli oneri volto a ridurre la fruizione degli oneri detraibili da parte dei contribuenti che hanno redditi più elevati.
Con tale meccanismo si sono di fatto identificate tre fasce di reddito a cui attribuire una differente fruizione degli oneri detraibili:
• i contribuenti che dichiarano un reddito complessivo fino a 120.000 euro possono detrarre gli oneri in misura piena.
• i contribuenti che dichiarano un reddito complessivo compreso tra 120.001 euro e 240.000 euro possono detrarre gli oneri in maniera parziale e indirettamente proporzionale al reddito (al crescere del reddito diminuisce l’impatto della detrazione);
• superiore ad euro 240.000 non godono delle detrazioni.


Redditi

Detrazioni per mutui e ristrutturazioni

Alcuni oneri detraibili consentono la detrazione in misura piena indipendentemente dal reddito dichiarato. Si tratta degli interessi su mutui per l’acquisto, la costruzione o la ristrutturazione dell’abitazione principale, quelli per mutui agrari e, infine, le spese sanitarie.


Coronavirus

Mascherine, gel e guanti detraibili

Le mascherine, i gel disinfettanti, i guanti e tutto ciò che ci permette di difenderci dal virus sono detraibili o deducibili. E’ necessario però che nel documento commerciale o nella fattura sia presente il codice fiscale dell’acquirente, oltre alla descrizione del dispositivo medico. Pagamento anche in contanti.