Le aziende

ESPERIENZA E INNOVAZIONE NEL CAMPO DELLE SPEDIZIONI

Dcs Tramaco, la frutta va in tutto il mondo

COMBINARE la tradizione del servizio su misura con la tecnologia più all’avanguardia, per rispondere al meglio alle esigenze della moderna industria delle spedizioni rapide. È l’obiettivo su cui si regge la DCS Tramaco nata nel gennaio del 2017 dall’integrazione di Tra.Ma.Co. nel gruppo Del Corona &Scardigli (DCS), global forwarder con sede a Livorno e filiali in tutto il mondo. Tra.Ma.Co., muove i suoi primi passi Ravenna a partire dal 1992 quando si afferma a livello nazionale e internazionale come operatore affidabile e specializzato nella logistica di prodotti ortofrutticoli. «L’esperienza e professionalità maturata sull’import ha consentito a Tra.Ma.Co. di estendere parallelamente l’attività all’export della frutta italiana via mare, fino a diventare uno dei primi operatori del settore. Oggi DCS Tramaco conta 25 dipendenti e proprie sedi a Ravenna, Livorno e Koper, con un fatturato aggregato di circa 27 milioni di euro e un volume di circa 20.000 teus/anno, fra import ed export». A presentare questa realtà d’eccellenza del territorio romagnolo è l’amministratore delegato Riccardo Martini il quale punta sempre più sulla digitalizzazione che è, ammette, ‘il pane quotidiano’.
«LE FORMALITÀ fitosanitarie e doganali ormai sono tutte espletate tramite portali informatici, così come l’emissione dei documenti di trasporto. Dallo scorso anno – aggiunge – abbiamo messo a disposizione della nostra
clientela un servizio di tracking accessibile tramite il nostro sito www.tramaco.net, dove è possibile monitorare in tempo reale la posizione dei container in viaggio oppure attivare un servizio di email alert quotidiano con le medesime informazioni». Non minore è l’attenzione per l’internazionalizzazione obbiettivo posto sin da subito alla base dell’attività, con visite mirate all’estero e con la partecipazione alle più importanti fiere internazionali di settore. «Ora quest’attività di marketing ha avuto un grande beneficio dal supporto che abbiamo da parte degli uffici DCS sparsi per il mondo», assicura Martini.


OPERAZIONI DOGANALI, CONSULENZE E PRATICHE

Fiore Casa di spedizioni, servizi a 360 gradi

RAVENNA grazie alla sua strategica posizione geografica è uno dei porti dell’Adriatico più all’avanguardia dal secondo dopoguerra. La realtà della ‘Fiore Casa di spedizioni e Agenzia marittima’, che nasce in città sulla Darsena negli anni del boom economico, ne è una degna dimostrazione. Era il 1960 quando il padre di Deborah Fiore e dei suoi due fratelli ha cominciato ad occuparsi di pratiche e consulenze doganali. Fiore ha iniziato la sua attività negli anni in cui è cominciata in Adriatico l’attività di ricerca e la perforazione dei pozzi metaniferi. Grazie alla flessibilità
della sua struttura e all’esperienza del suo personale, l’azienda, che oggi conta 15 dipendenti, ha seguito l’evoluzione del mercato, diventando una società altamente qualificata e in grado di offrire ai suoi clienti servizi mirati e di qualità. «Siamo nati come operatori doganali e oltre a metterci al servizio delle aziende del ravennate, abbiamo iniziato a occuparci di spedizioni». A presentare l’azienda è Deborah Fiore, la quale assieme ai suoi fratelli da qualche anno gestisce l’impresa di famiglia la cui crescita la si deve al padre. «Per nostra fortuna – spiega Fiore – la crisi finanziaria e di mercato non ha indebolito il nostro lavoro. I nostri clienti principali sono Eni e altri gruppi del mondo petrolifero. La nostra attività principale (noleggio navi, pratiche e consulenze doganali, spedizioni via mare, via terra e per via aerea) interessa clienti internazionali come Edison, Eni e altre aziende che dall’estero approdano in Italia. Forniamo un servizio a 360 gradi». Inoltre, la ‘Fiore Casa di spedizioni’ anche sul versante dell’industria
4.0 è all’avanguardia. «Cerchiamo di restare al passo sempre con tutto. Siamo all’;avanguardia – spiega l’imprenditrice ravennate – con i servizi che assicuriamo ai nostri clienti. L’operazione doganale oggi è un flusso
telematico. Tutto viene flussato dal nostro ufficio. Siamo in costante aggiornamento con i gestionali interni, per tale ragione siamo obbligati a rimanere costantemente all’avanguardia».

2018-05-09T14:56:51+00:00Argomento: ECONOMIA|Speciale |