Meccanica

Digital Paper: L'IMPRESA FA NOTIZIA

«Mercato in espansione,
l’export traina ancora
E il packaging vola»

L’analisi della vicepresidente Cna Paola Fabbri

UN comparto, quello della metalmeccanica, che continua a crescere. E a segnare i risultati migliori è il settore del packaging. Eccola qui la fotografia del primo semestre dell’anno secondo i dati forniti da Cna Bologna (circa mille associati nel settore) che mostrano come «il mercato della meccanica stia ancora ‘tirando’ grazie all’export, mentre – sottolinea la vicepresidente di Cna Bologna Paola Fabbri – i problemi macroeconomici legati alla politica nazionale stiano frenando gli investimenti delle imprese».

Qual è l’andamento della meccanica in città e provincia?

«Analizzando il primo semestre 2018, le tendenze espansive delle piccole e medie imprese della metalmeccanica ed elettronica restano più forti della media di settore: produzione, fatturato ed ordini sono cresciuti del 3%, mentre le esportazioni del 5%».

Chi va meglio?

«È ottima, ad esempio, la performance del packaging, un settore che conosco particolarmente per l’attività della mia impresa, dove il fatturato è cresciuto del 5,6% e produzione e ordinativi di oltre il 4%. Sul fronte delle esportazioni, i provvedimenti Impresa 4.0 hanno aiutato la domanda interna e favorito gli investimenti in nuove tecnologie anche per le pmi, che hanno innovato e reso più dinamico il settore».

C’è un ma.

«Sì, i problemi macroeconomici a livello di politica nazionale come il livello dello spread e l’incertezza sul rinnovo del piano Impresa 4.0 stanno rallentando gli investimenti da parte delle aziende. Alcune stanno già segnalando un rallentamento degli ordini in questi ultimi tre mesi dell’anno».

Cosa serve?

«La capacità di fare rete. Noi intanto in questi anni abbiamo investito soprattutto in cinque ambiti: sostegno all’innovazione con il piano “Impresa 4.0” e con la creazione del gruppo Innovanet; formazione e la ricerca del personale qualificato grazie alla nostra società di formazione Ecipar; spinta all’internazionalizzazione grazie allo sportello Cna estero; costante collaborazione con l’Università e i centri di ricerca; creazione di concrete opportunità per fare network tra imprese».

Un esempio?

«Il 5 dicembre si terrà il Cna Net- Work business day, un evento in programma alla Fiera di Modena. Giunto alla quarta edizione, dopo Pistoia, Ferrara e Bologna, quest’anno avrà una regia nazionale, ci saranno imprese meccaniche dell’Emilia-Romagna – 50 solo da Bologna delle 300 attese – e delle vicine Lombardia, Veneto, Piemonte, Toscana».

Cosa offre la giornata?

«Un’opportunità concreta di fare rete. Quel giorno, ogni 20 minuti, ogni azienda potrà parlare con un imprenditore di aziende delle stesse dimensioni con cui vorrebbe collaborare oppure con buyer di importanti aziende player manifatturiere. Appuntamenti brevi, senza perdite di tempo, per sviluppare partnership, vendere prodotti o servizi, acquisire contatti strategici e sviluppare una rete di opportunità ».

Quali sono stati i risultati?

«L’edizione del 2017, all’Unipol Arena di Bologna, ha riscosso un favorevole riscontro: oltre il 20% dei partecipanti ha dichiarato di avere stipulato accordi commerciali il giorno stesso dell’evento, mentre un ulteriore 35% lo ha fatto nelle settimane seguenti».

2018-12-03T12:24:36+00:00Argomento: ECONOMIA|Speciale |