Il Natale è d’artigianato:
torna Regali a Palazzo

Dal 6 all’8 dicembre la manifestazione di Cna sarà in centro per la quattordicesima edizione

Andrea Santolini svela novità e punti di forza dell’appuntamento ormai fisso
«Sostenibilità, qualità e professionalità. E gli espositori arrivano da tutta Italia»

Da 14 anni è ormai un appuntamento fisso del Natale degli artigiani Regali a Palazzo, dal 6 all’8 dicembre a Palazzo Re Enzo. Lo racconta Andrea Santolini, vicepresidente di Cna Bologna.
Santolini, quali sono le novità di questa edizione?
«Regali a Palazzo è la più importante manifestazione dedicata all’artigianato nel cuore di Bologna, a Palazzo Re Enzo, monumento medievale e orgoglio della città. Nel corso di questi anni, la manifestazione è cresciuta nell’offerta e per numero di espositori. È l’appuntamento ideale per scegliere un regalo natalizio originale, che rappresenti il meglio dell’artigianato di qualità dei diversi settori: enogastronomia tradizionale e bio, moda, oreficeria, benessere, artigianato artistico, tradizionale e di design, editoria, prodotti della terra e a chilometro zero. In questa edizione vogliamo evidenziare il ruolo dell’artigiano come modello economico sostenibile: il riuso e non spreco dei materiali, la filiera corta, i comportamenti socialmente responsabili, caratteristiche intrinseche nel modello di produzione dell’artigianato. La sostenibilità, tema in voga di questi tempi, trova il suo naturale compimento proprio nel prodotto fatto artigianalmente e localmente. Per rimanere in tema, Draghetti auto, uno degli sponsor di questa manifestazione, esporrà nel cortile del palazzo una macchina elettrica e mostrerà come anche nella mobilità ci siano soluzioni sostenibili».
Quante sono le imprese di questa edizione e quali i settori più rappresentati?
«Una delle novità di quest’anno sarà ritrovare gli espositori dell’artigianato artistico e della moda nel salone del Podestà, come nei primi anni della manifestazione. Non mancheranno comunque gli stand anche del settore alimentare e dell’editoria, storicamente molto presenti. Come ogni anno Regali a Palazzo riscontra un gran successo tra gli espositori, bolognesi e da tutta Italia. Le imprese espositrici sono complessivamente una settantina, tra conferme e nuove proposte. Un terzo di queste vengono da fuori Bologna e questo conferma il fatto che la nostra città sia un punto di riferimento in regione e non solo per l’artigianato di qualità. Ma Regali a Palazzo non è solo una vetrina per le imprese espositrici: è una manifestazione importante anche per l’impegno e il coinvolgimento di imprese di progettazione, allestimenti, comunicazione, impianti, trasporti: solo il lavoro e la professionalità di tutte loro assicura il successo di una manifestazione come questa ».
Cna Bologna sarà presente durante la manifestazione?
«Certo, i tanti collaboratori di Cna saranno a disposizione del pubblico nello spazio dedicato all’Associazione, nell’atrio di ingresso del Podestà. Cna vuole infatti confermarsi come una grande associazione, che crea opportunità per gli imprenditori, per i loro dipendenti e familiari. Per conoscere le molteplici opportunità e servizi che mette a disposizione, per le imprese e i cittadini, sarà possibile chiedere informazioni nello spazio Cna. Vicino al quale ci sarà anche un’area giochi per bambini con disegni in velluto da colorare, e lo stand delle onlus che presenteranno i loro progetti benefici».