Grazie al CAF, gli obblighi fiscali risultano molto più semplici

I CAF si assumono la responsabilità in caso di controlli

Il CAF è un centro di assistenza fiscale al quale i cittadini si possono rivolgere per la compilazione di diverse pratiche fiscali, quali la presentazione della dichiarazione dei redditi (Modello 730 o Modello Redditi PF), per il calcolo e predisposizione delle imposte comunali (IMU e/o TASI), ma anche per altri adempimenti come l’ISEE (indicatore della situazione economica) e il RED (modello richiesto ai pensionati per stabilirne il reddito).Il CAF è anche un ottimo supporto per ottenere informazioni relative alle agevolazioni fiscali e/o bonus straordinari. I servizi dei CAF sono quasi del tutto gratuiti con l’eccezione dei modelli 730. Perché al cittadino conviene rivolgersi ad un CAF? Il CAF offre diversi servizi relativi al modello 730: il cittadino può chiedere di scaricare a suo nome il 730 precompilato dall’Agenzia delle Entrate e completarlo, ad esempio, con le spese detraibili. Può naturalmente farsi assistere nell’elaborazione del 730 anche senza il precompilato, in questo sarà il CAF a trasmetterlo all’Agenzia delle Entrate. Sarà il CAF a prendersi la responsabilità in caso di controlli. In assenza del datore di lavoro, nel caso il modello 730 sia a debito, sarà il CAF a predisporre il modello di pagamento F24 e consegnarlo al cittadino per il pagamento delle imposte; se al contrario, la dichiarazione è a credito, il cittadino dovrà solo comunicare il suo Iban all’Agenzia delle Entrate, per ricevere il rimborso in tempi più brevi rispetto al Modello Redditi PF.Il CAF offre sia una lunga esperienza nell’attività di assistenza fiscale sia compensi vantaggiosi per i suoi servizi, compresi quelli relativi al calcolo di IMU e/o TASI, per il cui pagamento predispone i modelli di pagamento F24, oltre alla assistenza nella predisposizione delle relative dichiarazioni. Il CAF, inoltre, assiste gratuitamente il cittadino nella compilazione della Dichiarazione Sostituiva Unica, consegnando l’attestazione con il calcolo degli indicatori ISEE. Tra gli altri servizi gratuiti che il CAF offre, ci sono: la domanda per la riduzione del costo dell’energia elettrica e del gas, la compilazione e presentazione del RED qualora il cittadino sia tenuto alla sua compilazione, la compilazione e trasmissione all’Inps dei modelli ICRIC, ICLAV, ACCAS/PS se il cittadino fosse titolare di prestazioni economiche d’invalidità civile. Infine, si può delegare il CAF alla rottamazione delle cartelle esattoriali nonché si può ricevere assistenza per la pratica di esenzione dal Canone Rai.—————A cura del CAF di Cna Bologna – www.bo.cna.it

Speciale realizzato grazie al contributo del caf di cna Bologna
www.bo.cna.it


Il calendario fiscale del 2019

Quest’anno i termini per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi, adempimenti dei sostituti, effettuazione dell’assistenza fiscale sono quelli di seguito indicati. Il modello 730 può essere presentato:- al proprio sostituto d’imposta entro il 7 luglio (scadenza invariata ma, per il 2019, cadendo il 7 luglio di domenica, il termine slitta all’8 luglio);- a un CAF entro il 23 luglio. La consegna al contribuente della copia della dichiarazione e l’invio telematico delle dichiarazioni all’Agenzia delle Entrate avverranno a scaglioni, tra il 29 giugno e il 23 luglio.- direttamente dal contribuente tramite 730 precompilato all’agenzia delle Entrate, resta fissa la scadenza del 23 luglio. Entro il 10 novembre la trasmissione del modello 730 integrativo.