Padri: celebrati in tutto il mondo ma non nella stessa data per tutti

Quella del 19 marzo è una tradizione esclusivamente cristiana cattolica

L’importanza dei padri è tale che il loro ruolo viene celebrato un po’ in tutto il mondo. Non in tutti i Paesi, però, la festa ricorre nella stessa data. In Italia, ma anche in Spagna e Portogallo, dove è forte la tradizione cristiana cattolica, la Festa del papà coincide con il giorno di San Giuseppe, padre “adottivo” di Gesù Cristo, il 19 marzo di ogni anno.Non è così in Germania, dove la festa ricade nel giorno dell’Ascensione e viene definita anche come Männertag o Herrentag (cioè, “giornata degli uomini”, intesi come maschi).Negli Stati Uniti, invece, la Festa del papà è fissata nella terza domenica di giugno e ha una tradizione molto recente, dal momento che venne proclamata ufficialmente solo nel 1966. Anche in Italia la Festa del papà non è troppo antica, istituita “a complemento” di quella della mamma, ma sembra che già nel Medioevo, San Giuseppe iniziò ad essere festeggiato nella data del 19 marzo (ovvero, quella della sua morte). Poche sono le informazioni che giungono a noi riguardo al padre adottivo di Gesù, prevalentemente raccolte nei vangeli di Matteo e Luca, che più degli altri si soffermano sull’infanzia di Cristo.In alcuni Paesi, la celebrazione della Festa del papà assume anche la connotazione di “padri della patria”, è il caso della Russia, in cui la ricorrenza cade nella data del 23 febbraio.Rappresenta un caso simile quello della Thailandia, dove la Festa del papà è stata stabilita nel giorno del compleanno del sovrano Rama IX (morto nel 2016) e considerato padre della nazione. In Thailandia si festeggia quindi il 5 dicembre.


A tavola

I dolci più golosi da Nord a Sud del nostro Paese

Se è vero che non esiste festa che si rispetti senza un po’ di dolce, quella dedicata ai papà non fa eccezione. In lungo e in largo per lo Stivale sono numerosissime le ricette tradizionali che ogni anno vengono preparate in occasione del 19 marzo e tante altre, invece, si pongono l’obiettivo di innovare? In Campania, ad esempio, si preparano le famose zeppole di San Giuseppe, in Toscana e Umbria le frittelle di riso, in buona parte del Nord Italia, Emilia compresa, a vincere è la golosa raviola (fritta o al forno) cosparsa di crema o marmellata. E ancora, in Sicilia, soprattutto nel catanese, sulla tavola del giorno di San Giuseppe non possono mancare le zeppole (dette anche crespelle) di riso, tipici dolci fritti preparati in occasione del 19 marzo.