Alla Nott de’ Bisò, a Faenza
il rogo del Niballo in piazza

L’evento / Attesa per la manifestazione conclusiva del Palio dei Rioni

A Faenza, in provincia di Ravenna, la Vigilia dell’Epifania è dedicata alla Nott de’ Bisò: manifestazione conclusiva dell’emozionante Palio di Faenza che si svolge ogni anno nella quarta domenica di giugno. Anche quest’anno, dunque, il 5 gennaio sarà l’occasione per riproporre questa suggestiva manifestazione.
Il Niballo, grande fantoccio raffigurante Annibale, il guerriero saraceno che simboleggia le avversità, viene bruciato in un enorme falò al centro della piazza e tantissime persone, tra cui cittadini e turisti, assistono interessati allo spettacolo. Il fantoccio giunge nella piazza, secondo un’antica tradizione, su un carro trainato da buoi. Il Rione vincente del Palio dell’estate ha il diritto a trasportarlo e a bruciarlo. La festa ha il suo apice nel momento in cui il rappresentante del Rione, vestito con tradizionale costume cinquecentesco, dà fuoco al Niballo e più che mai si beve bisò (il caratteristico vin brulè) negli eleganti gotti, le ciotole di ceramica faentina.
Come vuole la tradizione l’apice della serata della Nott de Biso’ sarà il rogo del Niballo, il grande fantoccio raffigurante Annibale, il guerriero saraceno che simboleggia le avversità, bruciato in un enorme falò al centro della Piazza.


Ravenna

In piazza San Francesco
lotteria con ricchi premi

L’Epifania, si sa, tutte le feste si porta via, ma l’importante è concludere il periodo con un gran finale. A Ravenna si può davvero essere fortunati con l’estrazione della Lotteria della Befana e i suoi ricchi premi. I fortunati che hanno partecipato alla Lotteria della Befana potranno partecipare all’estrazione in piazza San Francesco. La Befana, tuttavia, è una festa dedicata ai più piccoli e dunque non mancheranno le colorate bancarella con lo zucchero filato e il truccabimbi.


Il tuffo in maschera a Cervia
Temerari in arrivo da tutta Italia

Solidarietà / Il ricavato dell’evento sarà devoluto in beneficenza alla Casa del Volontariato

Lunedì 6 gennaio, dalle 9 alle 15, a Cervia si svolge un appuntamento da non perdere: il tuffo della Befana. Più di cento temerari tuffatori si danno appuntamento sulla spiaggia di Pinarella, arrivano da diverse città d’Italia, da Milano a Ravenna, per l’unico tuffo in mare a cui si può partecipare mascherati e vincere un premio per il travestimento più divertente. Il ricavato della giornata andrà in beneficenza a favore della Casa del volontariato di Cervia. Questo evento, molto sentito, si ripete ogni anno e ogni anno porta sul territorio tantissimi turisti e curiosi. Il tradizionale tuffo della Befana si arricchisce della Pedalata della Befana in MTB e della Camminata della Befana (in programma alle ore 9.00 e alle 9.30). Per tutto il giorno sarà possibile ascoltare musica dedicata ai grandi e ai piccini e ci saranno gli interventi dei Pasquaroli. Gli appassionati del buon cibo potranno ‘divertirsi’ tra gli stand gastronomici disseminati sul territorio. La Befana a Cervia è un evento da non perdere, un evento che racchiude tradizione, folklore e anche un po’ di sana follia.