La ricerca dell’alloggio fra i primi
“must-do” degli studenti fuori sede

Residenze universitarie e case private

Anche se dati recenti mostrano come il fenomeno del pendolarismo degli studenti universitari sia aumentato negli ultimi anni, mediamente un terzo degli iscritti appartiene, invece, alla categoria dei fuori sede. Per chi ha deciso o deciderà di allontanarsi dalla propria città per studiare, la prima preoccupazione è quella della ricerca dell’alloggio. L’opzione più conveniente è quella di ottenere una camera presso i cosiddetti studentati.
Il primo passo per sapere se si può aspirare a una stanza in una delle residenze universitarie della città in cui si è deciso di frequentare l’università è informarsi presso il locale Ente regionale per il Diritto allo Studio, che ogni anno emana il bando per l’accesso alle strutture ricettive per universitari. Il bando scade in estate ed è bene preparare tutti i documenti necessari in tempo, tenendo conto che per l’ammissione in graduatoria sono richiesti sia requisiti di merito che di reddito (da documentare con modello ISEE e ISPE).


Camera: arredarla e personalizzarla

Il segreto per sentirsi a proprio agio in un nuovo ambiente è dargli un tocco personale: stampe, poster e soprattutto foto, senza mai dimenticare la funzionalità. Il colore è sempre un aspetto fondamentale: decidete in anticipo che toni utilizzare per non creare un inutile e fastidioso caos cromatico. Un altro pezzo indubbiamente importante per qualsiasi stanza da studente fuori sede è l’armadio che deve essere organizzato al meglio.


VADEMECUM

Dimensioni, posizione, coinquilini

Per coloro che non rientrano nei requisiti indicati dai bandi per l’accesso agli alloggi universitari, l’alternativa è cercare casa in affitto presso privati. Quali sono i trucchi per trovare la casa giusta? E’ utile sfruttare gli annunci web, facendo un’iniziale scrematura e filtrando in base al prezzo massimo in modo da non perdere tempo con annunci di case che prevedono un budget superiore al proprio. Sono preferibili case piccole con un numero totale di coinquilini inferiore o uguale a 3 ed è importante la posizione della casa, che sia vicina a una fermata della metropolitana/bus/tram e a un supermercato.