I segreti per resistere all’afatra alimentazione e rimedi naturali

L’importanza di idratarsi passa anche dal cibo che mangiamo

Il caldo può risultare debilitante, ma ci sono diverse strategie per difendersi. Perché l’arrivo della bella stagione non è solo sinonimo di vacanzee relax, ma ha anche i suoi lati negativi. Si può però ricorrere a dei semplici rimedi naturali per combattere il caldo, per non farsi più trovare impreparati dagli sbalzi di temperatura che abbattono il fisico. Innanzitutto è necessario prestare particolare cura all’idratazione, che oltre dai canonici due litri di acqua al giorno e dalle bevande fresche, può avvenire consumando fruta, specialmente melone e anguria, tra i più ricchi d’acqua. Meglio evitare però bevande di produzione industriale, con contengono troppo zucchero; viceversa, può essere un’idea preparare in casa tisane da bere fredde, come ad esempio un infuso con erbe miste da conservare in frigo. Ma un aiuto per l’idratazione può venire anche da altri pasti, come gli spuntini: ogni occasione è buona per fare scorta di liquidi e sali minerali anche attraverso la verdura. Anche quando si esce, non bisogna mai dimenticare di bere; per aiutarci, possiamo portare con noi una borraccia che ci permetterà di dissetarci con piccoli sorsi frequenti. Per una merenda fresca e nutriente, invece del gelato, è consigliabile scegliere frutta fresca e frullati. La frutta va bene anche per la colazione, accompagnata da un tè, una fetta di pane e un po’ di yogurt. Per i più tradizionalisti, un’abitudine salutare è mangiare pane con un filo d’olio profumato e un pizzico di sale, utile anche se si soffre di pressione bassa. Ci sono poi altri trucchi che ci aiutano contro i disagi del caldo. Uno di questi è la sudorazione eccessiva: in questi casi vengono consigliati salvia, ginseng e rosmarino. Una soluzione più “esotica” è l’olio essenziale di Mulla mulla: si utilizza in caso di eritemi solari, ustioni e scottature, ed è consigliato in menopausa per trovare sollievo dalle caratteristiche vampate.Un rimedio pratico contro il caldo è rinfrescarsi con una bella doccia. Ma qual è la temperatura ottimale dell’acqua? Non deve essere né troppo fredda né troppo calda: nel primo caso, infatti, il corpo soffre in maniera ancora più pronunciata la differenza. Per avere una maggiore sensazione di freschezza, al bagnoschiuma si possono mescolare oli essenziali di arancio amaro o mentolo. E per mantenere casa al fresco: chiudere al mattino le tapparelle in modo da preservare l’ambiente dal caldo, per poi riaprirle con il fresco della sera.


Abbigliamento giusto e creme fredde contro le alte temperature

Il modo in cui ci vestiamo può essere importante nel fronteggiare le alte temperature. Ecco qualche consiglio: se gli abiti sono eccessivamente aderenti o in materiali sintetici potrebbero aumentare la sensazione di calore. Meglio invece tessuti naturali come cotone, lino e canapa, che aiutano a mantenere fresca la pelle. Da preferire sempre colori chiari, perché quelli scuri attirano i raggi del sole.Quando si è in giro, per avere un po’ di sollievo, possiamo provare a massaggiarci le tempie con qualche goccia di olio essenziale di menta, o usare un vaporizzatore con acqua termale, spruzzandola su gambe e braccia, per abbassare la temperatura corporea. Anche le creme che usiamo abitualmente, se tenute in frigorifero, ci regalano una piacevole e fresca carezza.