Spesa genuina e low cost:
ecco i consigli da seguire

Importante / Non sempre risparmiare significa rinunciare alla qualità

Molto spesso, erroneamente, si pensa che spendere meno sull’acquisto di generi alimentari significhi, per forza di cose, non mangiare bene. Non è assolutamente così perché la realtà è che, pur puntando sempre di prodotti di qualità, si può risparmiare seguendo solamente alcune semplici e facili regole. La stessa Coldiretti, nel tentativo di aiutare i consumatori, ha elencato alcuni piccoli trucchi da mettere in pratica per una spesa intelligente. Partire da casa con una lista della spesa che riassuma tutto quello che davvero ci serve è il primo metodo per tagliare le spese. Si punta cioè all’acquisto mirato, quello che davvero non c’è in dispensa, senza farsi prendere dalla gola che, molto spesso, è cattiva consigliera tra le corsie del supermercato. La scelta di puntare su prodotti stagionali, soprattutto per quanto riguarda frutta e verdura, è sempre vincente perché consente di tagliare le spese affidandosi a prodotti che, essendo appunto di stagione, sono generalmente anche più gustosi.


L’ALTERNATIVA

Sfruttare i gruppi di acquisto

I gruppi di acquisto rappresentano un’altra opzione importante per risparmiare sugli acquisti e sul trasporto. Si intende, con questo termine, una modalità che consente di ottenere prodotti a prezzi molto bassi, grazie all’elevato numero di acquirenti concentrati in un periodo di tempo limitato. Rapportandosi, spesso e volentieri, direttamente col produttore, la possibilità di risparmiare e puntare sulla genuinità dei prodotti è concreta.


No-Pack: evitare gli sprechi grazie ai prodotti sfusi

Curiosità / L’imballaggio aumenta il prezzo finale fino al 30%

Acquistare prodotti sfusi e non con la confezione è un’altra mossa da seguire per risparmiare un bel po’ sul costo totale della spesa. Non solo i generi alimentari possono essere comprati sfusi ma anche, per esempio, tutti i prodotti che servono per la pulizia della casa e per l’igiene personale e che, senza confezione, vedono abbassarsi il loro prezzo di mercato fino al 30%. Quella di acquistare prodotti sfusi è una moda che non ha ancora preso troppo piede in Italia mentre invece trova largo impiego all’estero, soprattutto nell’Europa del Nord. Oltre al fatto di risparmiare, il prodotto sfuso consente anche di evitare sprechi specialmente in caso di persone che abitano da sole e che molto spesso non riescono a consumare larghe quantità di cibo in pochi giorni. Risparmio e riduzione degli sprechi: tanti vantaggi da prendere assolutamente in considerazione.