Folklore, tradizione e divertimento
A Cesenatico arrivano i Pasquaroli

La storia / Ogni anno la città costiera ospita i suonatori e i canterini romagnoli in piazza Ciceruacchio

L’Epifania tutte le feste si porta via ed a Cesenatico lo fa in grande stile: con una delle manifestazioni più sentite e tradizionali dell’intera provincia di Cesena e Forlì. Lunedì 6 gennaio, infatti, si chiudono le festività natalizie con l’arrivo dei Pasquaroli.
Come tutti gli anni, infatti, Cesenatico ospiterà i suonatori e canterini romagnoli in piazza Ciceruacchio. Per l’occasione i gruppi tradizionali di Ponte Abbadesse, della Pioppa, di Bagnarola, i Strazer de Bosch, AVIS Calisese e di Villamarina eseguiranno i canti tradizionali dell’Epifania. Gli appassionati, i cittadini, ma anche i tanti visitatori attratti dalla manifestazione, potranno assistere alle esibizioni dalle 14.15 alle 18.00.
Oltre ai Pasquaroli in piazza, chi ama la musica popolare potrà anche assistere allo spettacolo del gruppo folkloristico di sciucarén: i Frustatori Cassani. L’evento, come ogni anno, è organizzato dal Comune di Cesenatico in collaborazione con il gruppo I Pasqurùl dlà Piòpa. Inoltre, al Porto Canale arrivano i Re Magi. Per l’occasione i bambini della parrocchia di San Giacomo metteranno in scena la sacra rappresentazione. Queste manifestazioni chiudono ufficialmente la carrellata di eventi natalizi che sono stati organizzati dal Comune di Cesenatico a partire dallo scorso mese di dicembre e che hanno già fatto registrare un grande successo di pubblico e presenze.


Portico di Romagna

Presepi, narrazioni e spettacoli

L’antico paese medievale di Portico di Romagna mantiene viva un’antica tradizione: quella di allestire i presepi, nel periodo natalizio. Tutto ebbe inizio quando gli abitanti del “borgo” iniziarono a costruire le sacre rappresentazioni all’esterno, vicino alla porta di casa. L’ambiente particolarmente suggestivo creò una piacevolissima atmosfera natalizia tanto da spingere gli abitanti ad estendere gli allestimenti anche alle altre vie del paese. Così dall’8 dicembre alla domenica successiva all’Epifania le vie ma anche gli spazi verdi, le chiese fino all’antica torre Portinari, nel giardino pubblico intitolato a Dante e Beatrice, sono piene di presepi che vengono rinnovati ogni anno. Quest’anno le manifestazioni natalizie saranno chiuse da due eventi dedicati interamente alla Befana. In particolare domenica 5 gennaio a partire dalle 16 arriva la Befana con i Befanotti: i bambini riceveranno delle bellissime calzette piene di dolciumi. In serata ci sarà l’esibizione di Tratro Iris Versari, Gruppo Obama’s. Lunedì si replica con Epifania di Storia: narrazioni itineranti della tradizione e altre suggestioni.


Tra giochi e ‘calzette’

Solidarietà e animazione
A Forlì l’Epifania dura un weekend

Lunedì 6 gennaio 2020 torna a Forlì il tradizionale appuntamento in piazza Saffi con La Befana viene con…. L’evento unisce un programma di animazione, giochi e le immancabili “calzette” colme di dolciumi ai valori della solidarietà. Anche i quartieri partecipano con diversi eventi già a partire da sabato 4 gennaio. I veri protagonisti delle manifestazioni sono soprattutto i bambini. Come detto si parte il 4 gennaio in pieno centro a Forlì con con ‘Ortaggi e miraggi, colori e sapori con le alchimie della Befana’: laboratorio creativo con colori ed elementi naturali per bambini e famiglie. Alle 12 in piazza Saffi ci sarà la discesa acrobatica della Befana dei Vigili del Fuoco dal campanile di San Mercuriale e distribuzione delle calzette. Domenica 5 gennaio ci saranno altri eventi da non perdere nei vari quartieri della città: a Busecchio dalle 15,30 ci sarà la Tradizionale tombola… e calzette per tutti i bambini; a Romiti dalle ore 16 una grande festa al palazzetto dello sport; a San Benedetto, invece, l’appuntamento è per le 17 con l’esibizione dei PAsqualotti forlivesi; alle 19.45 a Vacchiazzano, bambini e adulti aspettano l’arrivo dei Re Magi e della Befana, in compagnia dei Pasqualotti, con spettacoli, dolci della casa, cioccolata calda, brulè e calze per tutti i bambini.
Ma non è tutto, perché, il 6 gennaio ci sono altre iniziative negli altri quartieri cittadini. Nel rione Ca Ossi dalle 14,30 ci sarà la Befana Befana al Parco Incontro con canti e giochi; a Bagnolo, invece, a partire dalle 16 ci saranno intrattenimenti e giochi per bambini. Ogni anno questi eventi attraggono in città tantissimi visitatori interessati a trascorrere un po’ di tempo con le proprie famiglie. Come detto, però, i veri protagonisti sono i bambini.