Relax, natura, svago e cultura: un
mix perfetto nella terra degli Estensi

Alla scoperta di spiagge e città del ferrarese

Se d’estate girare per i monumenti della splendida Ferrara vi sembra impegnativo, cosa c’è di meglio di un bel tuffo al mare? I lidi ferraresi offrono un mix ben bilanciato di esperienze in grado di accontentare tutti. E se mare e spiaggia non vi bastano, l’animata vita serale dei centri costieri saprà darvi soddisfazioni.Sette lidi e sette spiagge ciascuna con la sua specificità: l’anima mondana e giovane del Lido degli Estensi, gli spazi relax e per famiglie dei Lidi degli Scacchi e di Pomposa, l’atmosfera raffinata del Lido di Spina e quella più selvaggia del Lido di Volano con la sua pineta, e ancora il lago artificiale vista mare del Lido delle Nazioni, e infine, lo storico Porto Garibaldi, fulcro di questo tratto di costa.I lidi ferraresi sono molto frequentati ma riescono a conciliare esigenze diverse, mettendo insieme il Jova Beach Party di luglio con i concerti domenicali dell’alba (fino alla fine di agosto). E ancora concerti, sagre, mercatini e mostre promettono di rendere piacevole una sosta a Comacchio e dintorni.


BUSKERS

Musica e non solo con il Ferrara Buskers Festival

Torna a fine agosto un appuntamento ormai storico dell’estate ferrarese, quello con il Ferrara Buskers Festival, grande raduno di musicisti e performers di strada che negli anni ha richiamato in città artisti da tutto il mondo. Come di consueto la settimana preposta è l’ultima di agosto, quando il centro cittadino si trasforma in un grande palcoscenico dove si esibiscono giocolieri, clown, prestigiatori e, naturalmente, musicisti di ogni tipo, per un evento molto partecipato anche dai più piccoli. Prevista anche una sezione itinerante del festival che farà tappa negli stessi giorni a Mantova, Comacchio e Cesenatico.


NATURA

Itinerari tra strade e canali

Molte le possibilità per visitare anche durante la stagione estiva l’ampia e suggestiva area del Delta, con il suo fitto intrico di vie di terra e d’acqua e i segni della cultura materiale che vi è cresciuta attorno. Le possibilità di visita, da organizzare per tempo e rivolgendosi agli uffici preposti, sono varie e diversificate: in bici, a piedi, a cavallo e, naturalmente, in barca. Oltre alle gite diurne in motonave alla scoperta del Delta, da segnalare anche le escursioni al tramonto con cena a bordo e quelle in notturna, che permettono di osservare al chiaro di luna la natura del parco; le opzioni sono comunque moltissime. Per chi preferisce spostarsi in bicicletta, Ferrara e la sua provincia confermano la loro fama di territori bike-friendly, con varie possibilità di noleggio bici, itinerari a tema e una rete di percorsi che, caldo permettendo, consente davvero di girare in lungo e in largo costa e aree interne della provincia, fino, perché no, a spingersi al capoluogo.