Vietato demordere
La motivazione è tutto
specialmente in estate

Così il movimento si trasforma in stile di vita

Durante l’inverno abbiamo mille propositi: ci ripromettiamo, una volta arrivata la bella stagione, di cominciare a praticare sport all’aperto, approfittando del tempo libero dell’estate per tenerci in forma e prepararci per il prossimo rigido inverno.Poi però, quando sopraggiunge il caldo, le promesse che ci siamo fatti finiscono spesso per cadere nel vuoto. Come trovare allora la giusta motivazione perché ciò non accada? Innanzitutto, se facciamo esercizio deve esserci un perché. Le ragioni che ci diamo sono fondamentali: non solo motivi legati all’aspetto fisico, ma anche la riduzione dello stress, l’aumento dell’energia e la possibilità di fare amicizia sono obiettivi che ci invogliano a fare sport anche a lungo termine. Inoltre è importante partire lentamente per poi perdere il ritmo. Buttarsi a capofitto rischia di far sopraggiunge la stanchezza e la voglia di tornare alle vecchie abitudini. Al contrario, dobbiamo darci del tempo: scegliamo un’attività e svolgiamola gradualmente, concedendoci nel primo mese almeno due o tre giorni di riposo a settimana per recuperare.


I consigli per non abbandonare

A cosa serve fissare obiettivi troppo alti che poi non riusciamo a raggiungere? Il risultato in questi casi è solo uno, ed è negativo: il fallimento è inevitabile, e la frustrazione pronta ad opprimerci. Al contrario, pensiamo all’attività fisica come ad un mezzo per raggiungere degli obiettivi alla nostra portata: il successo sarà assicurato. Infine, facciamo diventare queste pratiche una buona abitudine: così l’attività fisica diventerà parte della nostra vita.


LA DRITTA

Scegliere qualcosa che possa piacere

Un consiglio che ci sentiamo di dare a tutti è: fare sport è un piacere, non tramutiamolo in un dovere! Per questo è meglio cercare di non scegliere attività che non ci piacciono: in questi casi, la probabilità di smettere subito sarebbe altissima. Se proprio non abbiamo idea di cosa fare, proviamo a seguire un amico: la compagnia motiva sempre positivamente. Nel caso, poi, non ci piaccia nulla, proviamo ad optare almeno per una camminata o un giro in bicicletta: la sensazione di benessere nel compiere un’attività fisica, a lungo andare, sarà più forte delle nostre reticenze.