SAN MARINO

Dal Design all’Ingegneria Gestionale
«Studiando qui hai tante opportunità»

«SAN MARINO è come una tela bianca. C’è chi la vede per come è e chi la dipinge come gli piace. Studiando qui puoi gestirti come vuoi, decidere di fare full-immersion nello studio, condividere esperienze con i compagni di corso e così via. Hai l’opportunità di creare rapporti con professori che ti conoscono, ti seguono, sanno chi sei e quali sono le tue aspirazioni, i tuoi talenti, i tuoi sogni». A parlare è Riccardo Frignani, 25 anni, originario di Mantova e fresco di laurea magistrale in Design. Ha studiato nell’Università degli studi della Repubblica di San Marino, un Ateneo che negli ultimi anni ha vissuto un’espansione esponenziale in termini di popolazione studentesca e corsi offerti. Quella che 15 anni fa era vista come una realtà di studiosi votati alla ricerca si è ora evoluta in una comunità che coinvolge un migliaio di studenti impegnati ad approfondire insieme a docenti e professionisti le discipline del Design, dell’Ingegneria Gestionale e non solo. C’è il programma Costruzioni e Gestione del Territorio, il primo della penisola cucito su misura per i geometri. Oltre a Comunicazione e Digital Media, con un percorso di studi professionalizzante, aggiornato e attuale.

IL TUTTO immerso in un ambiente sul quale l’Ateneo lavora senza sosta per offrire agli studenti un ampio ventaglio di possibilità ed esperienze: accordi con strutture di realtà come Brasile, Svizzera e Cina, progetti di ricerca nella cornice di iniziative come il programma continentale Erasmus Plus dell’Unione Europea, convegni internazionali su temi come i Disturbi specifici di Apprendimento, protagonista fra i master offerti dall’Ateneo grazie alla spinta propulsiva di un esperto come Giacomo Stella. Opportunità di stage che coinvolgono imprese nazionali e non solo, una radio-laboratorio chiamata Usmaradio e impegnata in sperimentazioni e approfondimenti, centri studi sull’Emigrazione e sulle Scienze Storiche, con un dottorato di ricerca curato dal dipartimento diretto da Luciano Canfora. Quello di San Marino è un Ateneo che ha affermato la sua presenza nel territorio collocando strategicamente alcune sedi nel centro storico e altre a dieci minuti d’auto dal casello autostradale di Rimini Sud, che accompagna gli studenti dal momento dell’iscrizione e quello della laurea, fornendo un bagaglio fondamentale per il futuro nel mondo del lavoro e fornendo master e corsi di alta formazione in ambiti come Criminologia, Medicina Geriatrica, Pediatria, Nutraceutica, Sport Management, New Media, Business Management e Internazionalizzazione. I titoli rilasciati sono validi a San Marino, in Italia e nell’Unione Europea.

www.unirsm.sm.


CHIETI E PESCARA

Dal Digital Marketing alla Logopedia
Ecco le novità per la d’Annunzio

TRENTUNO corsi di laurea triennali, 5 di laurea magistrale a ciclo unico e 22 di laurea magistrale. È l’offerta formativa dell’Università degli Studi ‘G. d’Annunzio’ per l’anno accademico 2019/2020, relativa alle due sedi di Chieti e Pescara. I corsi si articolano in quattro aree – sociale, umanistica, sanitaria e scientifica – per un’offerta completa e con lo sguardo sempre rivolto al mercato del lavoro. Ne è esempio una delle novità per il prossimo anno accademico, il corso di laurea magistrale in Digital Marketing, promosso e attivato dal Dipartimento di Economia Aziendale, diretto dalla professoressa Michelina Venditti e coordinato dal professor Armando Della Porta. Si tratta di una novità assoluta nel panorama universitario italiano e nasce dalla constatazione che il divario fra le competenze tradizionali e quelle digitali è in crescita. È il motivo per cui la ‘d’Annunzio’ ha valutato il bisogno di una formazione adeguata, tanto che gli insegnamenti del corso sono stati progettati in collaborazione con esperti del settore e sono incentrati sulle abilità che caratterizzano la figura del digital marketing manager dalle cosiddette soft skills – le caratteristiche personali – alla capacità di comprendere le necessità del cliente. L’altra importante novità riguarda l’attivazione del corso di laurea in Logopedia.

GLI INSEGNAMENTI della ‘d’Annunzio’, università guidata dal Rettore Sergio Caputi (foto) e che vanta 27.000 studenti, afferiscono a 2 scuole e 13 dipartimenti. Per quanto riguarda l’area sociale, tra i corsi di laurea, spiccano Economia e Commercio, Sociologia e Criminologia, Economia e Informatica per l’impresa; nell’area umanistica ecco, tra gli altri, Beni Culturali e Lettere, nell’area scientifica Ingegneria delle Costruzioni e Scienze Geologiche, nell’area sanitaria spiccano i corsi di Infermieristica, Ostetricia, Fisioterapia, Dietistica, Igiene Dentale e Logopedia. Tra i corsi di laurea magistrale a ciclo unico ecco Architettura, Medicina e Chirurgia, Farmacia, tra i corsi di laurea magistrale non a ciclo unico si va da Lingue, Letterature e Culture Moderne a Psicologia, Economia e Commercio, Digital Marketing e Scienze dell’Alimentazione e della Salute. Per i corsi ad accesso libero per i quali non sono programmate limitazioni di posti lo studente è obbligato a sostenere una prova di verifica della preparazione iniziale. In tutte le ipotesi di accesso programmato (nazionale o locale) l’immatricolazione è subordinata al numero dei posti messi a concorso e alla posizione utile in graduatoria dello studente. Per i corsi di laurea (triennali), di laurea magistrale a ciclo unico (quinquennale o sessennale) e di laurea magistrale (biennali) ad accesso libero la domanda dovrà essere compilata online (https://udaonline.unich.it) entro il 5 novembre 2019. Info su www.unich.it.