Camerino investe ancora nella sostenibilità

Tra le novità i corsi di laurea in Scienze geologiche e tecnologie per l’ambiente e in Ambiente e gestione sostenibile delle risorse naturali

CAMERINO

È un’offerta formativa ampia e diversificata con numerosi itinerari di studio proposti alle matricole, che si distingue per spazi ed attrezzature adeguate e per un rapporto professore-studente concorrenziale, quella dell’Università di Camerino. Fondata nel 1336, con le sue cinque scuole di Ateneo, Architettura e Design, Bioscienze e Medicina Veterinaria, Giurisprudenza, Scienze del farmaco e dei prodotti della salute, Scienze e tecnologie, per il 17esimo anno consecutivo Unicam si conferma al primo posto fra le sedi universitarie con meno di 10mila studenti nelle graduatorie del Censis. Tra le novità del prossimo anno accademico, il corso di laurea in Geological, natural and environmental science lascerà il posto a due differenti percorsi, il corso di laurea in Scienze geologiche e tecnologie per l’ambiente e il corso di laurea in Ambiente e gestione sostenibile delle risorse naturali. Unicam dunque decide di investire ancora nella sostenibilità ambientale. «La salute, il benessere e la formazione delle nostre studentesse e dei nostri studenti – spiega il rettore Claudio Pettinari – sono stati la nostra priorità in tutte le decisioni e le scelte strategiche che abbiamo intrapreso, sempre. Tengo a sottolineare che in questo periodo di emergenza sanitaria, l’Università di Camerino non ha mai chiuso e non ha mai sospeso le attività, ha solo cambiato la modalità di erogare la didattica e tutti i servizi. Stiamo riprendendo tutte le attività in presenza, sessioni di laurea, esami, lezioni, mantenendo comunque l’online. Da settembre, come indicato anche dal ministro Manfredi, gli studenti torneranno in aula: gli spazi che abbiamo in Unicam ci consentono un rientro nel pieno rispetto della sicurezza di tutti». «Da tempo stiamo lavorando affinché la formazione dei nostri laureati – prosegue – sia incentrata sulle esigenze del mercato del lavoro, con confronti a tutto campo col mondo imprenditoriale, sia nel nostro territorio che in ambito nazionale, nella progettazione e definizione dell’offerta formativa, ed i dati che emergono dalle indagini AlmaLaurea confermano la bontà di questa scelta, evidenziando anche che la laurea rappresenta un grande investimento per il proprio futuro». Attività sportive e culturali, stage in Italia e all’estero in aziende, sistema qualità certificato Iso 9001:2008 per le attività e servizi dell’Ateneo, corsi di approfondimento sulle competenze richieste dal mondo del lavoro, master, job placement per i laureati, rapporti di collaborazione con gli stakeholder del territorio, borse di studio: sono questi alcuni aspetti che rendono l’Università di Camerino uno spazio adeguato per chi vorrà iscriversi ai suoi corsi e prepararsi adeguatamente per il proprio percorso professionale all’interno del mondo del lavoro e delle professioni.


LA SCHEDA

Dalla svolta green agli eventi naturali

Ecco i dettagli dei nuovi percorsi di studio proposti dall’ateneo

Il corso di laurea in Scienze geologiche e tecnologie per l’ambiente è pensato per chi vuole cogliere le opportunità di lavoro della svolta green dettata dalle principali economie mondiali: si studiano i cambiamenti climatici e la mitigazione dei rischi da eventi naturali e insegnamenti e percorsi specifici riguarderanno l’utilizzo sostenibile delle risorse. Il corso di laurea in Ambiente e gestione sostenibile delle risorse naturali si divide in Gestione e valorizzazione delle risorse naturali e nel curriculum in Sostenibilità ambientale delle produzioni e green economy, adatto a chi vuole affrontare le nuove sfide ambientali, basato su economia circolare, sostenibilità delle produzioni e qualità degli ambienti rurali ed urbani.