Le vacanze per i più piccoli
Divertimento e apprendimento
grazie ai molti campi estivi

Soluzioni, attività e formule varie

Finalmente arriva l’estate: un momento agognato da tutti gli studenti, in quanto segna la fine dell’anno scolastico e l’inizio delle meritate vacanze. Peccato che spesso però i genitori non siano così fortunati da avere vacanze ugualmente lunghe; e così, nonostante i loro figli siano liberi da ogni impegno, partire resta un miraggio per tutta la famiglia. Per fortuna, ci sono delle soluzioni che vengono incontro a chi si trova ad affrontare questo problema: i centri estivi e i campus per bambini e ragazzi, infatti, sono delle vere e proprie oasi in città, dove i ragazzi possono trascorrere l’estate senza rimpiangere il mare o le gite in montagna. Grazie alla presenza di animatori o educatori, in questi centri si alternano attività ludiche e educative, creando il giusto mix tra divertimento e formazione.
Ne esistono differenti tipologie. I Campi Avventura, ad esempio, offrono l’occasione di un soggiorno educativo in mezzo alla natura, proponendo vacanze divertenti e attività innovative nel campo dell’educazione ambientale.


L’esperienza dei camp tematici

Dedichiamo infine un piccolo spazio ai cosiddetti “camp tematici”. Di cosa si tratta? Di campi estivi che ruotano attorno ad un unico tema: dalla fotografia alla danza, dagli scacchi al teatro, essi sono occasioni ideali da regalare ai ragazzi per coltivare i propri interessi e conoscere coetanei con le stesse passioni. Esistono anche dei camp per allenare le lingue straniere; seppur con metodi distanti dalla didattica frontale, sono l’opportunità per ricominciare a settembre con una marcia in più!


Sport

La vera sfida è stare insieme

Di tutt’altra natura sono quei campi estivi che si focalizzano sulle attività sportive. Spesso questi campi prevedono la presenza di educatori formati in ambito sportivo, in molte discipline differenti, che vanno dal Volleyball al Basketball, passando per sport innovativi come il parkour. Queste proposte non sono caratterizzate dall’agonismo tipico delle competizioni, tutt’altro: lo sport è visto come un collante sociale e come occasione per divertirsi all’aria aperta. Per questo, gli allenamenti sono alternati con attività di mero intrattenimento come tornei e cacce al tesoro.