Subito in forma dopo l’influenza:
ecco quali sono gli alimenti “amici”

Energia / Importante puntare su cibi che possano fornire slancio e rafforzare il sistema immunitario: per fare il pieno di vitamine e non ammalarsi più!

Dopo l’influenza è assolutamente consigliabile seguire una dieta ad hoc fatta di cibi che, per le loro caratteristiche intrinseche, siano in grado di fornire energia e, allo stesso tempo, rafforzare le difese immunitarie, messe a dura prova da raffreddamento, tosse e mal di gola. Cosa mangiare, allora? Ci sono alcuni alimenti che risultano particolarmente indicati nel periodo post influenza. Per contrastare in modo efficace il senso di spossatezza, che è uno degli strascichi più comuni, è necessario per esempio fare il pieno di vitamina C. Questa preziosa vitamina si trova in larghe dose in alcuni tipi di frutta e verdura. Consumate quindi arance, kiwi e frutta di stagione e date spazio in tavola anche a qualche banana che, grazie al potassio che contiene, si rivelerà un ottimo alleato per combattere anche l’indolenzimento muscolare e quella sensazione di “ossa rotte” che molto spesso rimane anche una volta guariti dall’influenza. E poi verdura in grande quantità: da quella a foglia verde, con gli spinaci in prima linea, al cavolo e ai broccoli che sono ricche di antiossidanti e favoriscono il rinnovamento cellulare, molto importante per ritrovare energia e vitalità.


Fibre

Eliminare le tossine è importante

In caso di assunzione di medicinali è importante anche ripulire l’organismo per liberarlo dalle scorie accumulate durante l’uso di farmaci. Per centrare l’obiettivo è quindi necessario fare largo uso di fibre nel periodo successivo all’influenza. Le fibre aiutano ad eliminare le tossine e, allo stesso tempo, favoriscono anche la regolarità intestinale. Insomma si rivelano un fondamentale toccasana per la salute. Consumate quindi legumi ma anche carciofi, finocchi, carote e cereali integrali oltre che mele e pure: si tratta di alimenti che contengono (tutti) buone dosi di fibre.


Probiotici

Per prendersi cura del tratto intestinale

Riequilibrare l’intestino è molto importante, ecco perché occorre portare in tavola cibi ricchi di probiotici, i batteri “buoni” che sono in grado di favorire l’equilibrio della flora batterica intestinale. Sì a yogurt, kefir, crauti e miso ma anche a cicoria, rucola e banane.


Acqua

L’idratazione quotidiana è essenziale

L’alimentazione post influenza deve prevedere anche un largo consumo di acqua, necessaria per mantenere l’organismo idratato correttamente. Prediligete sempre l’acqua naturale, evitando di consumare bibite con un alto contenuti di zuccheri artificiali.