Origini antiche per una città in fermento:
Ravenna festeggia a suon di musica e colori

Curiosità / E’ dal 1990 che i festeggiamenti in grande stile sono stati ripresi, dopo anni di “vuoto”: da quell’anno il centro si veste sempre a festa

Il Carnevale dei Ragazzi della Diocesi di Ravenna affonda le sue radici nel lontano 1952 quando Monsignor Giacomo Lercaro, allora Arcivescovo di Ravenna, affidò l’organizzazione al Comitato Pro Infanzia presieduto da dottor Ezio Morgagni. La prima sfilata carnevalesca della città di Ravenna fu definita dalla stampa “il corso mascherato delle Parrocchie” e da quel momento il legame tra Ravenna e il Carnevale divenne molto forte anche se la storia ci racconta di un ventennio, quello che precedette gli anni Novanta, in cui la città rimase senza la sfilata cittadina del Carnevale, in seno alla commissione diocesana della pastorale giovanile. I festeggiamenti ripresero però in grande stile dal 1990 in poi, si formò il Comitato “Carnevale dei Ragazzi” e, perché si rimanesse sempre nel solco della tradizione, fu delegata l’organizzazione ad un responsabile nominato dal Vescovo. Nel 1993 venne deciso poi di ripetere la sfilata a Marina di Ravenna e negli anni successivi si concordò di portarla a rotazione fra le località del mare: Marina di Ravenna, Punta Marina e Lido Adriano. L’appuntamento, quest’anno, è per domenica 23 febbraio. Sfilata di carri e di maschere caratterizzeranno la giornata che, come d’abitudine, chiamerà a raccolta numerosi visitatori. Il Carnevale di Ravenna è infatti uno degli appuntamenti più attesi in zona, da grandi e piccini. Non mancheranno musica e intrattenimento con tanto di lotteria abbinata alla festa. Il regalo della manifestazione sarà interamente sarà devoluto alla Caritas diocesana per le famiglie in difficoltà.


A Granarolo Faentino si delizia anche il palato

Leccornie / Dolci e salati nei punti ristoro: per accontentare i più golosi

Due appuntamenti da non perdere per chi abita a Granarolo Faentino e dintorni: sono quelli del 23 e 25 febbraio, due giornate in cui la graziosa frazione del comune di Faenza accende i riflettori sul Carnevale. La 67esima edizione del Carnevale dei Ragazzi promette insomma benissimo con la sua buona dose di allegria che esplode nel bel mezzo dell’inverno portando in dote colori, musica e tante leccornie. Sì, perché dolcetti e salati hanno sempre rivestito un ruolo primario nei festeggiamenti in quel di Granarolo. E anche quest’anno, nelle date sopra indicate, non mancheranno stand pronti per deliziare il palato. E ancora ci saranno carri che sfilano, maschere coloratissime, musica per grandi e piccoli, cascate di coriandoli e stelle filanti e tanti scherzi per rendere indimenticabili le giornate di domenica e di martedì grasso. Siete pronti per festeggiare il Carnevale nel migliore dei modi? Indossate il vostro vestito migliore e lasciatevi dunque trasportare dalla bellissima atmosfera che caratterizzerà la piccola frazione di Faenza. Per un Carnevale davvero indimenticabile che ha origini antiche ma che, ancora oggi, riesce a calamitare l’attenzione di moltissime persone che ogni anno animano letteralmente le vie di questo piccolo e così grazioso paese.
www.prolocofaenza.it