Fiori, ghirlande, centrotavola
Così la casa si veste a festa

Idee / Per un’atmosfera che richiama ai valori più alti della tradizione

Il Natale è la festa per eccellenza: scalda i cuori, riunisce le famiglie e fa divertire i bambini. Ed essendo una festa che si trascorre prevalentemente in famiglia è importante viverla in un ambiente domestico caldo, raffinato e decorato al punto giusto. Le decorazioni natalizie, infatti, riescono a rendere la casa più accogliente sia per chi ci vive che per gli ospiti.  La casa si veste di una nuova atmosfera, richiama ai valori più alti della tradizione e si prepara ad accogliere tutti nel miglior modo possibile. Uno dei modi migliori per addobbare la casa nel periodo delle feste è con delle bellissime piante a tema piene di foglie e con bacche e richiami rossi, il colore tipico della Natività.
Un’altra idea, inoltre, può essere quella di posizionare all’esterno delle porte delle varie stanze, e ovviamente anche alla porta d’ingresso, delle bellissime ghirlande. Queste confezioni, da un lato adornano l’ambiente e dall’altro donano un’atmosfera quasi mistica. Infine immancabili a Natale sono i centrotavola formati da bellissimi e freschissimi bouquet di fiori. Tutte queste possono essere delle bellissime idee regalo che saranno molto gradite dagli ospiti.


Stella di Natale

La protagonista indiscussa

Una pianta che non può mancare a Natale in casa è la Stella di Natale (nella foto). Che sia in confezioni multiple o singole in colori vivaci come il rosso o delicato come il rosa tenue e il giallo avorio, è uno dei simboli tipici. Da sola dona calore e accoglienza alla casa. Un regalo sempre gradito.


Le piante

Mai dimenticare il colore rosso

L’arrivo del Natale è un ottimo motivo per regalare e regalarsi delle splendide piante stagionali. L’obiettivo è quello di decorare ambienti e perché no, per i più superstiziosi, anche far entrare in casa un po’ di fortuna. Le piante da scegliere sono quelle con bacche, foglie o fiori rossi. Queste rappresentano un classico e richiamano il calore e la tradizione tipica del Natale, diventando completamenti di arredo e decori in casa, nelle fioriere, ma anche in giardino. La echeveria è una caratteristica pianta grassa a forma di rosetta caratterizzata da foglie di colore rosso alla punta: molto belle se inserite in un bicchiere e illuminate. Per chi vuole adornare un bel giardino non può rinunciare all’erica: la pianta giusta per allestire le fioriere del porticato o per abbellire una veranda. Basta cercare e trovare la pianta più adatta anche al proprio carattere.


Coteneaster

Bacche per originali segnaposti

Per chi ama fare delle stupende ghirlande o dei segnaposti naturali può puntare sulle coloratissime bacche di cotoneaster. Sono sufficienti dei rametti intrecciati per realizzare delle ghirlande natalizie o dei segnaposti assolutamente naturali. Gli ospiti se ne innamoreranno a prima vista.


Composizione

Per rispettare la tradizione

Il rosso per antica tradizione è considerato il colore del buon augurio e dunque del Natale. In questo periodo molto spesso si regalano originalissime composizioni floreali. Per rimanere in tema bisogna mettere assieme agrifoglio, spighe dorate, rami con bacche, pungitopo e Stelle di Natale.


Per la porta

Un addobbo raffinato e singolare

La ghirlanda natalizia da posizionare all’ingresso di casa diventa una delle più importanti decorazioni. Oltre a donare raffinatezza alla casa, incuriosisce anche chi le osserva. Le ghirlande sono un ottimo e gradito regalo ma, allo stesso tempo, sono anche perfette per chi ama il fai da te. Possono essere realizzate in diversi materiali, dal legno ai rami di pino, dal cartone alla plastica, dalla lana alla juta, e possono avere differenti stili e motivi, per ogni tipologia di gusto.


Vischio e pungitopo… e la leggenda
diventa protagonista delle festività

Buon augurio / Regala a chi si bacia sotto le sue foglie amore eterno

Nel periodo natalizio viene utilizzata per le decorazioni sulle porte, come simbolo di gioia, di fertilità, e di buonaugurio. Con l’arrivo del nuovo anno, invece, è nota perché, secondo la leggenda, regala agli innamorati – che si baciano sotto le sue foglie – amore eterno. Questo è il vischio, la pianta natalizia per eccellenza. Il vischio si coltiva per fini erboristici, ad esempio per ottenere infusi e tinture. Ma, accompagnata da un alone di mistero, è una pianta coltivata soprattutto per fini ornamentali. 
Leggende a parte il vischio è per tutti la pianta della fortuna, dell’amore e dell’armonia da regalare per augurare a tutti un felice anno nuovo. Altra pianta simile è il pungitopo: a seconda delle regioni viene chiamato con altri nomi come rusco, pungiratto, piccasorci, scoparina, caffè siciliano, asparago bastardo, spruneggio.