Amanda Chiarucci: opere all’insegna di
natura, viaggioe scoperta a Reggio Emilia

Esposizione aperta al pubblico fino al 28 di aprile

Alla Galleria Bonioni Arte di Reggio Emilia (Corso Garibaldi, 43), fino al 28 aprile, è ospitata una mostra all’insegna della natura, del viaggio e della scoperta. Costituite da carte ripiegate su se stesse e porzioni di vita vissuta, le opere di Amanda Chiarucci sono diari senza parole, sculture silenziose che, come organismi viventi, si evolvono e si trasformano. Il titolo della personale – “Rubedo” – allude al compimento ultimo del processo di trasformazione alchemica, in cui l’anima si eleva al di sopra della materia. Amanda Chiarucci compie la sua alchimia utilizzando il mezzo espressivo dell’arte come transfer per la sua trasformazione interiore, ricongiungendo spirito e materia, natura e umanità, microcosmo e macrocosmo. In mostra, una decina di opere realizzate dal 2016 al 2019 con la tecnica dell’Origami Modulare Tridimensionale, insieme scultoreo di moduli identici che vanno a costruire paesaggi e a tessere forme organiche. Info: www.bonioniarte.it


Fotografia Europea: legami e nuovi mondi

Fino al 9 giugno, Reggio Emilia ospita la XIV edizione di FOTOGRAFIA EUROPEA, il festival che esplora tutti gli ambiti della disciplina che meglio interpreta la complessità della società contemporanea. Mostre, conferenze, spettacoli, workshop saranno gli ingredienti del programma, mai così ricco, di Fotografia Europea, animati da protagonisti della fotografia, della cultura e del sapere, ospitati nelle principali istituzioni culturali e spazi espositivi della città.


A PALAZZO DEI MUSEI

Antonio Fontanesi e la sua eredità

In esposizione oltre trenta dipinti di Antonio Fontanesi (1818-1882), provenienti da importanti musei e collezioni italiane, posti a confronto con la produzione degli artisti che la critica ha collegato con la sua produzione, individuandone possibili motivi di ispirazione in un arco cronologico che dagli anni Ottanta dell’Ottocento arriva fino agli anni Sessanta del Novecento. L’ultima sezione sarà dedicata alle interessanti interpretazioni critiche degli anni Cinquanta di Roberto Longhi e Francesco Arcangeli. Fino al 14 Luglio ad ingresso gratuito.Info: musei.comune.re.it