A Sanremo vince Mahmood

Il successo / Il cantante italo-egiziano si impone su Ultimo e su Il Volo

9 FEBBRAIO • Il cantautore milanese Mahmood (in foto), pseudonimo di Alessandro Mahmoud, con la canzone “Soldi”, ha vinto la 69esima edizione del Festival di Sanremo. In una competizione tiratissima ha battuto in finale Ultimo (che nel 2018 si era imposto come grande sorpresa nella sezione “Nuove proposte”, vincendo il primo premio) e Il Volo, il trio di musicisti che nel 2015 aveva già vinto il festival della canzone italiana. La vittoria di Mahmood, nato a Milano nel 1992 da madre italiana e padre egiziano, ha suscitato tantissime polemiche a causa del televoto che ha dato come vincitore Ultimo a larga maggioranza. Mahmood ha vinto il Festival, dunque, principalmente per il voto della giuria che, nella valutazione definitiva, ha avuto un peso maggiore del televoto. Nonostante le polemiche il brano del giovane cantante italo-egiziano è stato molto apprezzato dal pubblico al punto che in pochi giorni ha raggiunto la vetta della classifica FIMI, dove è rimasto per le successive 6 settimane. La carriera musicale di Mahmood è cominciata nel 2012, con la sua partecipazione alla sesta edizione di X-Factor, da cui però fu eliminato alla terza puntata.


Nasce la Macedonia del Nord

La politica / Si chiude il contenzioso identitario tra Macedonia e Grecia

11 FEBBRAIO • È un giorno storico per la ex Repubblica Jugoslava di Macedonia. In seguito all’intesa tra Skopje e Atene lo stato cambia il nome in Macedonia del Nord. In questo modo si chiude un contenzioso internazionale di carattere identitario che nasce alla fine del Ventesimo secolo tra la Repubblica di Macedonia e la Grecia, a partire dalla rivendicazione da parte dei due popoli della regione balcanica, i Greci e i Macedoni, del nome di questa regione storica. L’accordo è stato ratificato dai due parlamenti con un esiguo margine di vantaggio e contro la volontà dei partiti nazionalisti, mettendo fine ad una storica disputa tra la vecchia repubblica jugoslava e la Grecia, che considera “Macedonia” il nome esclusivo della sua storica regione del nord. Oltre a regolare una disputa vecchia di quasi trent’anni, l’intesa greco-macedone fa cadere il veto di Atene all’ingresso di Skopje nella Nato, un ingresso a pieno titolo previsto per il 2020.


Armi

Putin svela “Poseidon”, siluro a propulsione nucleare

20 FEBBRAIO • Il canale televisivo Rossiya 24 ha ottenuto dal Ministero della Difesa le prime immagini dei test in mare del siluro a propulsione nucleare Poseidon sviluppato dalla Russia. La clip di 28 secondi è composta da cinque brevissime sequenze non particolarmente nitide. Nella prima il Poseidon riposto nel suo contenitore è sollevato da un braccio meccanico. Nella seconda, alcuni sommergibilisti si dirigono verso le postazioni di combattimento. Nella terza si vede un sottomarino in navigazione. Nella quarta una sala di controllo con schermi ed informazioni oscurate. Infine il siluro lanciato dal sottomarino.


NOTIZIE IN BREVE

BOLOGNA
Esonda il Reno, tanti gli evacuati

2 FEBBRAIO • Il maltempo flagella l’Emilia Romagna e mette in ginocchio alcuni centri. I problemi maggiori arrivano quando il fiume Reno tracima nel Bolognese. Vista dall’alto, la zona tra Castel Maggiore e Argelato è un’enorme pozzanghera. L’acqua invade le case, centinaia gli evacuati. È necessario l’intervento dei vigili del fuoco per mettere in sicurezza la zona.

PESARO
Truffe immobiliari, un arrestato

14 FEBBRAIO• Con l’operazione ‘Piramide di carta’ i finanzieri del Comando provinciale di Pesaro hanno arrestato un uomo ritenuto responsabile di truffe immobiliari ai danni di circa trecento investitori residenti in tutta Italia di cui cinquanta in provincia di Pesaro Urbino. Le indagini, partite nel 2014, hanno portato alla luce episodi avvenuti anche in Germania.

MACERATA
Traini, negati gli arresti domiciliari

14 FEBBRAIO • Resta in carcere Luca Traini (in foto), condannato a 12 anni, con l’aggravante dell’odio razziale, per il raid a colpi di pistola contro migranti del 2018 a Macerata. La Corte d’Assise di Macerata ha respinto, in quanto inammissibile per un difetto di notifica a una delle parti offese, l’istanza della difesa di concessione degli arresti domiciliari.

ANCONA
Tatuatore aggredisce collaboratori

16 FEBBRAIO • Un tatuatore ha aggredito due collaboratori e li ha rinchiusi nel bagno della stanza da loro occupata in una struttura ricettiva di Camerano. L’uomo, non contento, li ha anche minacciati di morte armato di pistola e coltelli. Sono poi stati liberati dai carabinieri allertati da una telefonata che uno dei due era riuscito a fare ad un parente.

MODENA
L’alto antiquariato è protagonista

9 FEBBRAIO • ModenaFiere ospita la XXXIII edizione di Modenantiquaria, la più longeva e visitata fiera italiana dedicata all’alto antiquariato, una delle più grandi manifestazioni d’Europa per il mercato dell’arte antica. Fino al 17 febbraio, ad esporre sono oltre cento gallerie, fra le più prestigiose del mercato, su un’area di oltre quindicimila metri quadri.