La primavera a Riminisi celebra tra arte,
musica, passeggiate e laboratori

Eventi fino a giugno al Museo degli Sguardi

“In-contro. Un museo come spazio di condivisione e solidarietà” è un progetto che promuove la bellezza della diversità. Luogo protagonista sarà il Museo degli Sguardi che riunisce reperti raccolti nei vari continenti da diversi viaggiatori e collezionisti. Un percorso, un intreccio culturale rivolto a un ampio pubblico, dalla famiglia ai giovani e con differenti proposte, punto cardine l’arte come medium tra noi e l’altro… senza dimenticare la bellezza ante litteram la natura, attraverso passeggiate per allargare i nostri sguardi. Il progetto “In-contro” mira a rendere il Museo degli Sguardi di Rimini un generatore di una cultura ospitale, fonte di relazioni, basate sulla pari dignità e sul riconoscimento reciproco, tra soggetti diversi come richiedenti asilo, sofferenti psichici, e la cittadinanza tutta. Il museo diventa un luogo d’incontro, di condivisione e di confronto attraverso momenti musicali, visite guidate da richiedenti asilo e attori professionisti, laboratori per le famiglie ed escursioni eco-culturali.Info: www.incontromuseo.wixsite.com/sguardi


Raccolte Etnografiche a Villa Alvarado

Il “Museo degli Sguardi” – con sede a Villa Alvarado, sul colle di Covignano – analizza lo sguardo occidentale verso le culture “altre” attraverso il tempo, dalle cinquecentesche “camere delle meraviglie”, ai musei etnologici e archeologici dell’Ottocento, alla dimensione estetica del “Primitivismo modernista” tra Otto e Novecento. L’obiettivo è quello di avvicinare il proprio pubblico alla dimensione riflessiva della relazione con l’arte degli altri.


VISITE

Alla scoperta delle ceramiche di Mondaino

Nel settembre del 1995, a seguito dei lavori di manutenzione all’interno del Parco Fratte, è stata rinvenuta una quantità esorbitante di ceramiche. Grazie agli scarti di bottega si è potuta documentare la produzione in loco di maioliche, fino ad allora soltanto ipotizzata. In seguito a questo evento sono iniziati studi sulle maioliche mondainesi e, grazie alla collaborazione di studiosi e dei singoli cittadini, è nata l’attuale mostra delle maioliche mondainesi, che raccoglie i reperti ceramici, esposti secondo una logica cronologica, che invita l’utente a ripercorrere la storia delle ceramiche di Mondaino.