Tra mostre e iniziative, la città in festa

Il ricco programma dell’ottava edizione di Art City coinvolge decine tra musei e istituzioni, monumenti e palazzi sotto le Due To

Dieci giorni di festa per la città. Iniziata il 17, continuerà fino al 26 gennaio l’Art Week che segna l’ottava edizione di Art City, il programma istituzionale di mostre, eventi e iniziative promosso dal Comune in collaborazione con BolognaFiere in concomitanza di Arte Fiera. Numerose proposte espositive che inaugurano in occasione di questa settimana dell’arte proseguiranno fino a primavera inoltrata. Coordinato dall’Area Arte Moderna e Contemporanea dell’Istituzione Bologna Musei sotto la guida di Lorenzo Balbi, direttore artistico di MAMbo– Museo d’Arte Moderna di Bologna, Art City offre anche quest’anno la possibilità di immergersi in un’atmosfera di effervescente vitalità. Catalizzatore di Art City è il Main program, articolato in un Special project e 22 Main projects tra mostre, installazioni e performance, tutti a ingresso gratuito. Nel programma si possono distinguere alcuni elementi prevalenti: la maggiore partecipazione di artiste rispetto a colleghi uomini, il confronto generazionale fra artisti affermati e artisti emergenti, la cui ricerca viene sostenuta attraverso la produzione di nuovi lavori realizzati per questa occasione, le incursioni della pittura in affiancamento alla nuova sezione di Arte Fiera che punta l’attenzione sul linguaggio oggi più dibattuto dell’arte contemporanea. Nella sezione Art City Segnala, l’attivazione delle collaborazioni con gli operatori culturali della città si amplia in un palinsesto di un centinaio di eventi, selezionati da una commissione composta dai direttori artistici di Art City Bologna e Arte Fiera, oltre a un rappresentante del Dipartimento Cultura e Promozione del Comune, disseminati tra gallerie d’arte moderna e contemporanea, artist run space, spazi no-profit, luoghi non convenzionali, oltre al Cinema Lumière con il consueto palinsesto di proiezioni per indagare le intersezioni tra cinema e arte. Per favorire l’accessibilità sono predisposti orari di apertura estesi in tutte le sedi coinvolte e l’ingresso gratuito ridotto solo per alcuni eventi di Art City Segnala, per i possessori di qualsiasi biglietto Arte Fiera. Inoltre, da domani al 26 gennaio, il biglietto di Arte Fiera consente l’ingresso gratuito alle collezioni permanenti dell’Area Arte Moderna e Contemporanea dell’Istituzione Bologna Musei. Per i possessori di Card Cultura sono riservate tariffe ridotte sull’ingresso ad Arte Fiera e confermate le consuete agevolazioni in tutti i luoghi del circuito Art City Bologna, oltre che in alcuni dei musei e spazi espositivi segnalati, nei quali sia previsto il pagamento di un biglietto. Per agevolare la scoperta dello Special project e dei Main project è disponibile un’applicazione fornita di mappa (accessibile da pc e dispositivi mobili al link https://arcg.is/rzTvX), realizzata grazie al supporto dell’ufficio Open Data del Comune. L’applicazione permette di individuare agilmente e scoprire i singoli progetti, organizzati in schede informative con descrizioni ed informazioni di dettaglio. Sul piano editoriale, viene realizzato e distribuito gratuitamente l’Art City Program, con schede di presentazione di tutti i progetti inclusi nel Main program, le informazioni utili sugli eventi di Art City Segnala e una mappa per orientarsi in tutti i luoghi dell’ottava edizione. Anche per il 2020 la Settimana dell’Arte di Bologna diventa un’opportunità per visitatori italiani e stranieri di scoprire la città, in uno dei momenti di maggiore fermento culturale dell’anno. Dopo l’esordio dello scorso anno, Bologna Welcome ripropone lo speciale di Promenade Art Week, il libretto che raccoglie il meglio della settimana per orientarsi più facilmente nella miriade di eventi e proposte, tra gli special projects, i luoghi fuori porta dedicati all’arte, le mostre, i musei e i tradizionali itinerari alla scoperta della città. Quest’anno saranno due guide esclusive a orientare i lettori attraverso il calendario e i luoghi degli eventi: Lorenzo Balbi, direttore artistico di MAMbo, e Simone Menegoi, direttore artistico di Arte Fiera Bologna. Con una copertina disegnata dall’artista Andrea Antinori, Promenade Art Week viene distribuita nei Punti Informativi Bologna Welcome, in numerose sedi di Art City Bologna, nei padiglioni di Arte Fiera e negli alberghi. Torna la Bologna Welcome Card Art Week, ideata per facilitare gli ingressi ai musei, promuovere la cultura e godere del meglio di Bologna con maggiore convenienza. La card ha validità fino al 26 gennaio e include l’ingresso giornaliero ad Arte Fiera, l’ingresso gratuito ai Main projects di Art City Bologna e l’ingresso ridotto agli eventi di Art City Segnala. In più, l’ingresso gratuito a tutte le sedi museali dell’Area Arte Moderna e Contemporanea dell’Istituzione Bologna Musei (MAMbo, Museo Morandi, Casa Morandi, Villa delle Rose, Museo per la Memoria di Ustica), l’ingresso gratuito ai luoghi del circuito Genus Bononiae, l’ingresso gratuito alla Pinacoteca e a Palazzo Pepoli Campogrande. Per i più giovani, dagli 11 ai 16 anni, il Dipartimento educativo MAMbo propone Walk on art, uno speciale itinerario alla scoperta di alcune delle mostre e delle installazioni più curiose e coinvolgenti tra quelle promosse da Art City Bologna. Una mappa, cinque tappe e cinque luoghi ricchi di fascino e storia per sperimentare sguardi e pratiche artistiche con l’aiuto di un educatore museale specializzato. Il programma completo degli appuntamenti è disponibile su: www.artcity. bologna.it | www.artefiera. it