Castelnovo di Sotto, il regno del Castlein

La storia ritorna / 
Ogni anno la maschera simbolo è l’incontrastata protagonista

Come ogni anno, Castelnovo di Sotto si prepara in grande stile per festeggiare il Carnevale. E così, dopo domenica 2 e 9 febbraio, ecco che il gran finale è previsto per il 23. Nella prima domenica di festa, si è cominciato con le stramberie del Castlein, la maschera simbolo del Carnevale, che ha ricevuto le “chiavi della città” dal sindaco Francesco Monica, per detenere il potere sul paese per un intero mese. E domenica si finirà in grande stile. Alle 14.30 comincerà la sfilata dei carri e delle maschere singole, quindi alle 16 avrà inizio la premiazione dei gruppi e del vincitore Gonfalone 2020. L’ambiente, la lotta alla plastica, i cambiamenti climatici e la Brexit saranno solo alcuni dei temi che ritroveremo nelle sfilate dei carri di quest’anno. Il manifesto dell’edizione 2020 è stato scelto con un concorso all’interno del Liceo Chierici che ha premiato l’estro e la vena creativa della brava Valentina Perelli. www.alcastlein.it


Per i piccoli

Tanta musica e animazione

Sarà una giornata di grande divertimento per i più piccoli che, oltre ad ammirare le maschere e i carri che sfilano, potranno trascorrere piacevoli ore tra musica e animazione. Il programma del pomeriggio di domenica 23 febbraio sarà infatti particolarmente ricco. Niente è lasciato al caso, tutto è invece studiato per far divertire soprattutto i bambini! www.comune.castelnovo-di-sotto.re.it


Largo ai carri di cartapesta, una lunga tradizione

Appuntamento / Ogni anno gli artigiani si impegnano per onorarlo al meglio

Il Carnevale di Castelnovo di Sotto ha origini decisamente antiche e contadine. Come detto la maschera per eccellenza è il Castlein con la berretta calata sulle orecchie, le scarpe grosse da contadino e i suoi calzoni ascellari. Una maschera semplice ma allo stesso tempo forte, come appunto erano i contadini di un tempo, che lavoravano la terra con grande fatica per arrivare a fine mese a garantire cibo alla famiglia. Ma tra le tradizioni portate avanti in questa grande festa, ci sono anche i meravigliosi carri fatti di cartapesta realizzati dagli artigiani del luogo che, per arrivare pronti a questo importante appuntamento, cominciano a lavorare sui progetti già dall’anno prima. Le creazioni in cartapesta sono una vera e propria forma d’arte, frutto dell’esperienza e della creatività di chi, da decenni, porta avanti una meravigliosa tradizione. www.comune.castelnovo-di-sotto.re.it