Milano Marittima ospita l’edizione numero uno dell’“International Jazz Festival”

Tre gli artisti di fama mondiale in cartellone

Milano Marittima ospita la prima edizione del “Milano Marittima International Jazz Festival”, 3 giorni di musica indimenticabili con protagonisti di livello internazionale. Dall’Acid Jazz alle note più classiche passando per il Funk, dal 27 al 29 Giugno Milano Marittima si trasforma in un auditorium a cielo aperto. Tre gli artisti di fama mondiale in cartellone: Incognito (27 giugno), gruppo musicale britannico, considerati tra i primi a proporre il genere Acid Jazz, Nik West (28 giugno), bassista, cantante, performer considerata unica nel suo genere, capace di collezionare le più importanti copertine delle riviste musicali e Paolo Fresu (il trombettista jazz italiano più famoso nel mondo) + Jazz Inc. Quartet e Orchestra Rimini Classica. Le notti di Milano Marittima risuoneranno delle note del grande jazz, non solo sul palco principale, ma anche in diversi locali della città che ospiteranno concerti live di musicisti del territorio, per una serie di eventi off di grande qualità. La selezione artistica garantisce una diversificazione di temi all’interno del main-stream jazz: Acid Jazz (Incognito), Funk Jazz (Nik West) e Jazz tradizionale (Paolo Fresu). Il palco sarà allestito sulla Rotonda 1° Maggio, cuore pulsante della vita notturna e dello shopping di Milano Marittima: 700 le sedute previste, per un totale di 2100 post a sedere nelle tre serate.

Info: www.facebook.com/MilanoMarittimaInternationalJazzFestival/


GUSTO

A luglio tornala Sagra dello
Scalogno di Romagna

Coltivato da sempre in Romagna, lo scalogno fu portato da popoli provenienti dall’oriente che migrarono verso l’Europa cinquemila anni fa. Prodotto tipico della tradizione locale, è diventato tra l’altro marchio IGP dal 1997. Ogni anno si rinnova l’appuntamento nelle vie centrali del paese, con la mostra mercato da parte degli agricoltori che sono in possesso della certificazione del prodotto e con i ristoratori che propongono piatti rigorosamente a base di questa prelibata tipicità. Anche quest’anno sarà allestito il punto ristoro tutto dedicato al piccolo bulbo, con ricchi menù a tema. Domenica 28 luglio i fornelli saranno operativi anche a pranzo. E la sera non mancheranno musica, spettacoli ed intrattenimento. In concomitanza con la fiera dello scalogno, si terrà, presso la Rocca di Riolo, la quinta edizione della fiera del libro romagnolo.

Info: www.rioloterme-proloco.it


MOSTRA

La grande personale di Miquel Barcelò

Fino al 6 ottobre il Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza dedica una grande personale all’artista spagnolo Miquel Barceló uno dei massimi protagonisti della scena contemporanea internazionale. La mostra faentina è la prima vera antologica in Italia dedicata alla sua produzione ceramica, dagli esordi ai giorni nostri, e vede nascere un progetto speciale realizzato dall’artista appositamente per il MIC di Faenza in dialogo con le opere della storia della ceramica esposte nel più grande museo al mondo dedicato a questo linguaggio. Per il MIC di Faenza l’artista creerà un’installazione in dialogo con la sezione dedicata alle ceramiche faentine. All’interno della sala l’artista posizionerà le sue ceramiche, dai primi lavori in argilla della fine degli anni Novanta ai giorni nostri. Inoltre, in tributo alla storia del MIC, selezionerà per affinità alcuni pezzi chiave della collezione ed interverrà all’interno delle vetrine in maniera mimetica, in un racconto autobiografico in cui l’elemento privato si mischia alla storia. La mostra proseguirà negli spazi destinati alle mostre temporanee del museo. Barceló, artista poliedrico capace di coniugare diversi linguaggi artistici è soprattutto noto al grande pubblico per la sua ricerca pittorica gestuale e la vicinanza al gruppo della Transavanguardia italiana e i Neo Espressionisti tedeschi.

Info: www.micfaenza.org