Pronti a festeggiare il “capodanno dell’estate”?

Una grande festa diffusa per celebrare il lato rosa della vita: è un in-no alla positività, all’energia e all’amore la Notte che segna il Capodanno dell’estate italiana. Per il 14esimo anno consecutivo la Romagna, e non solo, si tinge di rosa. L’appuntamento di cui si parla già da tempo e per il quale è partito il countdown è fissato per venerdì 5 luglio. In quella data le spiagge della Riviera insieme alle location più suggestive di Romagna e Marche ospiteranno contemporaneamente, su oltre 110 km di litorale, più di 400 eventi gratuiti, tra concerti e spettacoli.
Il programma de “La Notte Rosa” offre un ricchissimo calendario di appuntamenti che abbracciano concerti di musica, feste animate per bambini, mostre d’arte e tanto altro. Attività per i bambini, anteprime teatrali, cultura e mostre.
Nella ricca agenda della Notte più viva dell’estate non mancheranno momenti suggestivi come La Notte Rosa al Castello di Ferrara, appuntamenti dedicati a tutta la famiglia con La Notte Rosa dei Bambini a Bellaria Igea Marina (RN), e grandi eventi di cultura con l’inaugurazione sabato 6 luglio a Rimini della grande mostra “Revolutions” o l’anteprima, a San Marino, di un festival di rilevanza internazionale per il teatro come il Santarcangelo Festival in programma il 5 e 6 luglio a San Marino, che ospiterà il suggestivo spettacolo Dragon, rest your head on the seadbed dei madrileni Pablo Esbert e Federico Vladimir, allestito con una piscina olimpica come palcoscenico.


IL CLAIM

Ogni anno “La Notte Rosa” si contraddistingue per una nuova immagine coordinata, e quella di quest’anno è (a cura di Expansion Group) “Pink R-evolution”: a 30 anni dagli eventi storici che hanno segnato la volontà di superare i confini e di abbattere muri, l’obiettivo di questa edizione è proprio quello di riscoprire le relazioni e ritrovare il piacere di stare insieme, uniti anche nelle differenze. Chiunque può partecipare a “La Notte Rosa” portando con sé la propria rivoluzione personale, culturale, musicale, artistica, etica e tecnologica, nel contesto di un’iniziativa che ogni anno si conferma l’esempio della forza dell’apertura, dell’ospitalità, della reciprocità, accettando e accogliendo tutti. “La Notte Rosa” di quest’anno è un inno alle piccole e grandi rivoluzioni di ogni giorno da portare a casa come souvenir immateriali che solo la Romagna sa lasciare.


I PROTAGONISTI

Anche in questa edizione sarà protagonista la musica con artisti del calibro di Francesco De Gregori in Piazzale Fellini a Rimini alle ore 21.30 per una data del suo tour “De Gregori & Orchestra – Greatest Hits Live”, Giusy Ferreri che si esibirà a Marina di Ravenna sul palco di Piazza Dora Markus alle ore 22 e Baby K al Lido delle Nazioni di Comacchio (FE) in Piazza Italia alle ore 21.30. A Riccione dalle 22, si svolgerà l’anteprima di Deejay On Stage, il contest estivo di Radio Deejay dedicato alla scoperta dei nuovi talenti della musica italiana. A Misano Adriatico (RN) in Piazza della Repubblica ci saranno i The Kolors. Gene Gnocchi va in scena a Pesaro con lo spettacolo “Sconcerto Rock” in Piazzale Della Libertà alle 21.15, Paolo Belli Big Band sono ai Giardini Don Guanella di Gatteo a Mare (FC) alle 21.30, gli Stadio si esibiscono sabato 6 luglio in Piazzale Capitaneria di Porto a Bellaria Igea Marina (RN) alle 22. A Cattolica (RN) il 5 luglio Federica Carta & Shade in Piazza Primo Maggio alle 22 e il 6 luglio Tiromancino, mentre il venerdì a San Mauro Mare (FC) Mirko Casadei & l’Orchestra Casadei porteranno in Parco Stefano Campana alle 21.30 il loro pop-folk. Torna anche l’appuntamento di Radio Bruno Estate che inaugurerà il nuovo tour estivo da Piazza Andrea Costa a Cesenatico (RN) e porterà in scena Nomadi e Le Vibrazioni.


Ospitalità e apertura: l’attitudine della Romagna

Il successo che ha visto evolversi la manifestazione di edizione in edizione nasce dal carattere ospitale della Riviera Romagnola, da una vocazione da tutti riconosciuta ad accogliere, coinvolgere e stupire chi la frequenta. L’ospitalità in Romagna stimola sempre, ad ogni partenza, il proposito di ritornare per ritrovare una terra che in pochi giorni sa diventare familiare e regalare esperienze sempre nuove rendendo gli ospiti i veri protagonisti. Valorizzare le proprie tradizioni e al tempo stesso lanciare nuove tendenze: questa la duplice capacità della “gente” della Riviera, la stessa che ha permesso alla Notte Rosa di diventare l’evento principe dell’estate facendo crescere il coinvolgimento di comuni, soggetti, realtà del territorio ed enti istituzionali.
«Dalla spiaggia ai centri storici fino ai borghi e ai castelli, dalla musica al cibo, dal divertimento all’arte e alla cultura: la Notte Rosa è come la Romagna trasversale, poliedrica ed unica – commenta l’assessore al Turismo regionale Andrea Corsini –. È il suo cuore che batte ed è proprio per questo è diventato l’appuntamento estivo per eccellenza, in grado di attirare milioni di turisti» «In Romagna conosciamo le differenze tra relazioni reali, le piazze, i luoghi e le connessioni virtuali, gli smartphone e gli algoritmi – spiega il presidente di Visit Romagna, Andrea Gnassi –. Per questo, quando gli altri dicono di chiuderci, noi ci apriamo: la Notte Rosa è una rivoluzione con l’amore al centro, una rivoluzione fatta di luoghi e di affetti. Siamo una terra che sa interpretare i cambiamenti che avvengono nel mondo, come la svolta plastic – free che da noi si concretizza nelle spiagge, e quella della sostenibilità del cibo, che qui tocca gli alberghi e gli eventi».