Formazione, sostenibilità
e giovani: le parole chiave
per l’industria che verrà

Organizzati convegni ed iniziative a tema

Formazione, sostenibilità e giovani, le parole chiave per l’industria manifatturiera del futuro, che si prepara ad affrontare la sfida della competitività in modo vincente. Temi che attirano sempre più l’attenzione degli imprenditori e che sono al centro di MECSPE che, per questo, ha in programma un ricco calendario di iniziative e convegni volti ad avvicinare cultura e conoscenza applicata e a soddisfare il fabbisogno di competenze tecniche espresso con urgenza dalle aziende. Tra questi, con un focus su “L’uomo al centro della fabbrica digitale”, durante la giornata inaugurale della fiera, si svolgerà la tappa conclusiva della roadmap 2018/2019 “Laboratori MECSPE Fabbrica Digitale, la via italiana per l’industria 4.0” che offrirà numerose testimonianze di imprenditori e opinion leader, e un talk sul futuro competitivo del manufacturing made in Italy e sul cambiamento del ruolo dell’uomo all’interno di questo importante processo di trasformazione in atto nelle fabbriche. Inoltre, con l’obiettivo di stimolare la crescita dei giovani nel settore delle materie plastiche, il 29 marzo l’Associazione Italiana Tecnici Materie Plastiche, che festeggia il suo 40° anniversario, consegnerà il “Premio di Laurea TMP” alle 3 migliori tesi di laurea presentate da giovani laureati che abbiano sviluppato e approfondito tematiche come la sintesi dei polimeri, il design e la progettazione di nuove applicazioni, il riciclo dei prodotti a fine vita, la sostenibilità/circolarità della filiera produttiva.


L’INIZIATIVA

Formula SAE per gli ingegneri di domani

Punta di diamante del rapporto tra Dallara Automobili – presente in fiera per Formula SAE, competizione internazionale, in cui studenti e neolaureati di facoltà ingegneristiche si sfidano nella progettazione, e nell’attività di prova in pista di prototipi di vetture monoposto – e le università è la nascita della Motorvehicle University of Emilia-Romagna, associazione nata grazie a un raccordo sinergico tra atenei sinonimo di alta formazione – Università di Bologna, Università di Ferrara, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Parma – e le case motoristiche che affondano le radici storiche nel territorio (oltre a Dallara, Lamborghini, Ducati, Ferrari, Haas F1, HPE, Magneti Marelli, Maserati, Pagani e Toro Rosso). Muner intende attrarre i migliori studenti universitari di tutto il mondo con l’obiettivo di formare
gli ingegneri di domani.


FORMAZIONE

L’offerta del Gruppo Tecniche Nuove

L’attenzione alla formazione è un tema cui in primis il Gruppo Tecniche Nuove, di cui Senaf fa parte, è molto sensibile, al punto da aver fondato nel 2015 l’Accademia Tecniche Nuove per sviluppare innovativi progetti formativi e di aggiornamento, mirati ad accrescere le competenze sia degli individui sia delle imprese. L’offerta formativa del Gruppo Tecniche Nuove si articola attraverso corsi di formazione e di aggiornamento professionale continuo, di qualsiasi grado e livello, per tutte le categorie professionali. A MECSPE Tecniche Nuove coordinerà diversi incontri, come la tavola rotonda sulla formazione per la nuova industria manifatturiera che oggi 28 marzo metterà a confronto aziende, istituzioni, rappresentanti delle varie associazioni di categoria e mondo accademico e degli Istituti Tecnici Superiori. Anche tra gli espositori di MECSPE sono innumerevoli quelli sempre più attenti allo sviluppo di una logica di rete con il mondo della scuola, dell’università, degli enti di formazione e della pubblica amministrazione, ad esempio attraverso l’istituzione di proprie Academy o attraverso partnership con i vari enti di formazione. Tra le aziende da citare in tal senso, rientrano Arcoplex, Bosch, Comau, Dmg Mori, Fanuc, Heidenhain, Kuka, Meusburger, Siemens e molti altri, che scelgono MECSPE come vetrina irrinunciabile per presentare anche tutte le loro attività formative.